Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.226,44
    -243,90 (-0,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Mps torna al dividendo dopo utile 2023 sopra 2 mld

Il logo di Banca Monte dei Paschi di Siena presso una filiale a Roma

ROMA (Reuters) - Banca Mps torna a distribuire un dividendo, in anticipo di due anni sul piano, proponendo una cedola di 0,25 euro per azione per un monte complessivo di 315 milioni, dopo aver chiuso il 2023 con un utile superiore a 2 miliardi.

L'utile netto nell'ultimo trimestre del 2023 è stato pari a 1,123 miliardi, dopo 466 milioni "di rilasci netti di accantonamenti su fondi rischi e oneri" e un effetto netto positivo delle imposte per 339 milioni di euro.

Il profitto del quarto trimestre è stato superiore alla guidance per l'intero anno grazie, tra le altre cose al venir meno di rischi legali a seguito delle favorevoli sentenze emesse nell'ultimo trimestre del 2023.

"L'ammontare del petitum per rischi legali straordinari si è ridotto a circa 890 milioni di euro".

Il margine di interesse del quarto trimestre 2023 è sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente (-0,1%), portando quello dell'intero esercizio a 2,292 miliardi (+49,3%) in linea con il consensus fornito dalla banca.

Il totale dei crediti deteriorati a fine 2023 è pari a 3,5 miliardi di esposizione lorda, poco variato sulla fine del trimestre precedente, con una esposizione netta di 1,8 miliardi.

Il tasso di copertura a fine 2023 è stato pari al 49,1% e l'aumento rispetto al 48,1% dell'anno prima è spiegato da una maggiore copertura delle sofferenze.

Dal punto di vista patrimoniale il 2023 si è chiuso per Mps con un Cet1 fully loaded al 18,1%, in crescita di 248 punti base su anno e post distribuzione di dividendi.

(Stefano Bernabei, editing Gianluca Semeraro)