Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.308,77
    -366,38 (-1,09%)
     
  • Dow Jones

    39.150,33
    +15,57 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    17.689,36
    -32,23 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    38.596,47
    -36,55 (-0,09%)
     
  • Petrolio

    82,34
    +0,17 (+0,21%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.122,89
    +273,14 (+0,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.347,52
    -12,81 (-0,94%)
     
  • Oro

    2.334,70
    -34,30 (-1,45%)
     
  • EUR/USD

    1,0697
    -0,0009 (-0,09%)
     
  • S&P 500

    5.464,62
    -8,55 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    18.028,52
    -306,80 (-1,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.907,30
    -40,43 (-0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8455
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CHF

    0,9552
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4640
    -0,0010 (-0,07%)
     

Piombino, a Snam altri tre mesi per indicare sito offshore nuovo rigassificatore

Veduta del punto in cui sorgerà il rigassificatore di Piombino

MILANO (Reuters) - Il commissario straordinario per il rigassificatore di Piombino Eugenio Giani ha prorogato fino al 26 giugno il termine per la presentazione da parte di Snam del progetto integrativo di ricollocazione della nave rigassificatrice Golar Tundra in offshore e del progetto relativo agli interventi necessari per la dismissione della Fsru dal porto di Piombino.

E' quanto si legge in un'ordinanza del commissario Giani, che è anche presidente della Regione Toscana, datata 17 marzo.

Giani e alcuni dirigenti Snam saranno a Piombino oggi per celebrare l'arrivo della Golar Tundra che dovrebbe diventare operativa a maggio.

Nell'ambito del piano governativo di diversificazione dell'approvvigionamento energetico dal gas russo, il gestore italiano della rete del gas prevede di ormeggiare la nuova unità di stoccaggio e rigassificazione galleggiante nel porto di Piombino, in Toscana, per i prossimi tre anni.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Al termine di questo periodo, il gruppo si è impegnato a spostare il terminale galleggiante di gas naturale liquefatto verso una destinazione offshore. A dicembre Giani aveva accordato una proroga di 100 giorni per trovare un sito offshore.

Nei giorni scorsi Snam ha presentato una nuova richiesta di proroga avendo allo studio ulteriori soluzioni progettuali per una diversa ricollocazione offshore del rigassificatore, la cui eventuale realizzazione deve tuttavia essere verificata anche con riferimento alle implicazioni tecniche, si legge nell'ordinanza commissariale.

(Sabina Suzzi, editing Claudia Cristoferi)