Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.140,62
    -346,02 (-0,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Pop Sondrio, banca affari Usa raccoglie 10% capitale - Sole24ore

Il logo di Banca Popolare di Sondrio a Monza

MILANO (Reuters) - Una "grande banca d'affari" americana si sta muovendo per costruire una posizione di peso nel capitale di Pop Sondrio con l'obiettivo di favorire l'ingresso di una grande banca italiana.

Lo scrive il Sole 24 Ore aggiungendo che l'operazione riguarda la raccolta di un pacchetto di titoli del 10% della ex popolare e che, in merito alla banca italiana interessata, "le tracce porterebbero verso UniCredit".

Secondo il quotidiano, che riporta un no comment di UniCredit, non si profilerebbe comunque uno scenario di scontro con il socio di riferimento di Pop Sondrio, il gruppo Unipol, che a settembre ha raddoppiato la quota nell'istituto salendo a quasi il 20%, una mossa che il mercato aveva considerato funzionale ad una eventuale fusione tra Banca Popolare di Sondrio e Bper, banca di cui il gruppo assicurativo detiene una quota di quasi il 20% come primo azionista.

Pop Sondrio non ha commentato.

(Andrea Mandalà, editing Sabina Suzzi)