Annuncio pubblicitario
Italia Markets open in 3 hrs 38 mins
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.719,35
    -227,58 (-0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,0858
    -0,0001 (-0,0109%)
     
  • BTC-EUR

    64.369,06
    -1.242,00 (-1,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.523,57
    +35,02 (+2,35%)
     
  • HANG SENG

    19.256,93
    +36,31 (+0,19%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Prada, vendite trim1 in crescita del 16%, brilla Miu Miu

Il logo della casa di moda Prada fuori da un negozio a Milano

MILANO (Reuters) - Prada ha registrato un aumento dei ricavi del 16% a tassi di cambio costanti nel primo trimestre, grazie a un nuovo balzo delle vendite di Miu Miu e alla continua crescita in Asia.

Il gruppo del lusso ha registrato ricavi pari a 1,19 miliardi di euro, leggermente superiori al consensus di 1,14 miliardi di euro previsto dagli analisti.

L'Europa e l'Asia-Pacifico, in particolare il Giappone, dove le vendite sono state sempre più sostenute dai turisti, hanno trainato la crescita delle vendite, mentre le Americhe rimangono ancora indietro.

Tra i brand, le vendite retail del marchio di punta Prada sono cresciute del 7% nel periodo gennaio-marzo, mentre Miu Miu, che rappresenta circa il 15% delle vendite totali, ha registrato un aumento dell'89%.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"La performance nel primo trimestre è stata solida, in un contesto di mercato più intricato", ha commentato in una nota il presidente del gruppo Prada, Patrizio Bertelli.

Nella nota, l'AD del gruppo Andrea Guerra ha aggiunto che "pur affrontando nuove dinamiche di settore, confermiamo la nostra ambizione di continuare a generare una crescita solida, sostenibile e superiore alla media di mercato".

Parlando dell'andamento delle vendite del gruppo in aprile, Guerra ha spiegato che è simile a quello del primo trimestre.

L'AD ha poi detto che il 'triple listing' non è mai stato sul tavolo e che il 'dual listing' invece è in agenda ma non rappresenta una priorità.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Sabina Suzzi)