Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    35.398,82
    -11,31 (-0,03%)
     
  • Dow Jones

    40.003,59
    +134,21 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    16.685,97
    -12,35 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    38.787,38
    -132,88 (-0,34%)
     
  • Petrolio

    80,00
    +0,77 (+0,97%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.430,08
    +912,91 (+1,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.369,64
    -4,20 (-0,31%)
     
  • Oro

    2.419,80
    +34,30 (+1,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0872
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    5.303,27
    +6,17 (+0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.553,61
    +177,08 (+0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.064,14
    -8,31 (-0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8555
    -0,0021 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    0,9881
    +0,0038 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4787
    -0,0007 (-0,05%)
     

Rheinmetall, AD guarda a palcoscenico globale con crescita portafoglio ordini

Armin Papperger, Ad di Rheinmetall AG, parla ai media a Unterluess

DUESSELDORF (Reuters) - Il gruppo tedesco della difesa Rheinmetall vuole diventare un attore globale continuando a crescere, con un portafoglio ordini atteso a circa 60 miliardi di euro entro la fine di quest'anno.

Lo ha detto l'amministratore delegato Armin Papperger in occasione di un incontro dell'associazione dei giornalisti finanziari Wpv.

"Vogliamo diventare un attore globale e attualmente possiamo farlo da soli grazie al nostro buon flusso di cassa", ha dichiarato.

L'azienda prevede ricavi record di oltre 10 miliardi di euro per quest'anno grazie a un "nuovo decennio" nella politica di sicurezza, aveva detto Papperger a marzo, in un contesto in cui i Paesi europei aumentano le scorte di armi dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Papperger ha ventilato l'idea di creare un consorzio europeo per gli armamenti, aggiungendo che un gruppo di questo tipo potrebbe realizzare vendite per 30-35 miliardi di euro e operare al livello delle aziende statunitensi.

Per quanto riguarda il consolidamento europeo, l'AD ha ricordato le precedenti acquisizioni di Rheinmetall, tra cui quella del produttore spagnolo di munizioni Expal. "Ora sono rimasti solo pochi grandi operatori".

Tra questi, l'italiana Leonardo, con una capitalizzazione di mercato significativamente inferiore a quella di Rheinmetall, o la francese Knds, ha aggiunto l'AD.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Sabina Suzzi)