Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • FTSE MIB

    34.490,71
    +23,04 (+0,07%)
     
  • Dow Jones

    39.069,59
    +4,33 (+0,01%)
     
  • Nasdaq

    16.920,79
    +184,76 (+1,10%)
     
  • Nikkei 225

    38.646,11
    -457,11 (-1,17%)
     
  • Petrolio

    77,80
    +0,93 (+1,21%)
     
  • BTC-EUR

    63.551,64
    +216,67 (+0,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.445,19
    -22,91 (-1,56%)
     
  • Oro

    2.335,20
    -2,00 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0850
    +0,0032 (+0,2929%)
     
  • S&P 500

    5.304,72
    +36,88 (+0,70%)
     
  • HANG SENG

    18.608,94
    -259,77 (-1,38%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.035,41
    -2,19 (-0,04%)
     
  • EUR/GBP

    0,8516
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    0,9917
    +0,0031 (+0,31%)
     
  • EUR/CAD

    1,4818
    -0,0029 (-0,19%)
     

In ribasso a fine mattina, corre Pop Sondrio, raccolte Tim, Stellantis

L'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - A Piazza Affari gli indici si muovono in cauto ribasso, con gli investitori restii a prendere posizione. A determinare i corsi le notizie non positive sulla crescita cinese e, più in generale, su un rallentamento delle economie a livello globale.

Al momento le indicazioni che provengono sui futures sugli indici Usa puntano su un avvio debole anche oggi per il mercato azionario dopo il calo di ieri.

Intorno alle 11,30 il Ftse Mib è in calo dello 0,44%. I volumi si attestano intorno ai 500 milioni di euro.

I titoli in evidenza:

Svetta Popolare Sondrio con un balzo di oltre il 5% sotto i massimi raggiunti a inizio seduta sulle indiscrezioni di Repubblica, poi confermate, secondo cui Unipolsai, che già detiene il 9,5%, ha chiesto alla Bce due mesi fa l'autorizzazione a salire fino al 19,9% della banca valtellinese.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Secondo un trader, le indiscrezioni di stampa su un possibile incremento della quota in un mercato in cerca di storie accendono la speculazione innescando gli acquisti.

In netto calo Bper (-1,3%), di cui UnipolSai è azionista di riferimento e indiziata per una possibile fusione con la banca valtellinese, sempre secondo le indiscrezioni.

In generale oggi ripiega tutto il comparto bancario con l'indice settoriale che arretra dell'1,3%. In netto calo Banca Mps (-2,9%), in un continuo saliscendi e andamento volatile nelle ultime sedute. Giù anche UniCredit (-2%).

Ben raccolta Stellantis in crescita dell'1,2%. Un trader cita un upgrade di un broker a 'buy'. Comprata anche Pirelli (+1,35%).

Bene Tim che sale di oltre l'1,1% a un passo da quota 0,31 euro.

Tod's cede lo 0,3% in vista dei conti del semestre oggi a mercati chiusi. Secondo gli analisti di Intesa Sanpaolo, "il focus dei risultati sarà sull'aggiornamento dell'attuale andamento delle vendite e la ripresa della profittabilità atteso dal management".

In forte calo Moncler che arretra intorno al 3,4%, sensibile alle turbolenze del mercato cinese.

(Giancarlo Navach, editing Gianluca Semeraro)