Annuncio pubblicitario
Italia Markets close in 1 hr 11 mins
  • FTSE MIB

    33.700,24
    +67,53 (+0,20%)
     
  • Dow Jones

    37.990,78
    +237,47 (+0,63%)
     
  • Nasdaq

    15.692,34
    +8,97 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    38.079,70
    +117,90 (+0,31%)
     
  • Petrolio

    82,74
    +0,05 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    59.649,71
    +1.431,76 (+2,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.398,30
    +9,90 (+0,41%)
     
  • EUR/USD

    1,0660
    -0,0015 (-0,1386%)
     
  • S&P 500

    5.033,61
    +11,40 (+0,23%)
     
  • HANG SENG

    16.385,87
    +134,03 (+0,82%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.924,76
    +10,63 (+0,22%)
     
  • EUR/GBP

    0,8556
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9703
    -0,0012 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4663
    -0,0029 (-0,20%)
     

Stabile, timori su domanda si confrontano con prospettive di offerta ridotta

Una pompa petrolifera a Saint-Fiacre, vicino Parigi

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio restano stabili, dopo che un aumento a sorpresa delle scorte di greggio negli Stati Uniti ha alimentato i timori per la domanda, mentre le preoccupazioni per l'economia si scontrano con le prospettive di un'offerta più contenuta verso fine anno.

** Intorno alle 12,15 i futures sul Brent vedono un leggero aumento di 5 centesimi (o lo 0,07%) a 74,96 dollari al barile. Il greggio statunitense West Texas Intermediate oscilla intorno alla parità a 70,87 dollari.

** Ieri l'Agenzia Internazionale dell'Energia ha previsto che nella seconda metà dell'anno la domanda supererà l'offerta di 2 milioni di barili al giorno (bpd) e il 60% della crescita della domanda di petrolio nel 2023 sarà imputabile alla Cina.

** Negli Stati Uniti le scorte di greggio sono aumentate di circa 3,6 milioni di barili nella settimana conclusasi il 12 maggio, secondo fonti di mercato che citano i dati dell'American Petroleum Institute. Sette analisti intervistati da Reuters si aspettavano un calo di 900.000 barili.

** Alle 16,30 si attendono i dati del governo statunitense sulle scorte di greggio e prodotti petroliferi.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Francesca Piscioneri)