Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    39.069,23
    -62,30 (-0,16%)
     
  • Nasdaq

    15.976,25
    -20,57 (-0,13%)
     
  • Nikkei 225

    39.233,71
    +135,03 (+0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,0854
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • Bitcoin EUR

    50.201,88
    +2.531,29 (+5,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.634,74
    -91,12 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    5.069,53
    -19,27 (-0,38%)
     

Trasporto merci via Canale Suez in calo 45% dopo attacchi Houthi - Unctad

La nave cargo Galaxy Leader è scortata da imbarcazioni Houthi nel Mar Rosso.

BRUXELLES (Reuters) - Il trasporto merci attraverso il Canale di Suez è diminuito del 45% nei due mesi in cui gli attacchi da parte degli Houthi yemeniti hanno indotto i gruppi di navigazione a dirottare le merci, con ulteriori disagi a rotte commerciali marittime già messe alla prova.

È quanto dice l'agenzia delle Nazioni Unite Unctad.

L'Unctad, la Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo che sostiene i Paesi in via di sviluppo nel commercio globale, ha avvertito dei rischi di un aumento dell'inflazione, di incertezza della sicurezza alimentare e di incremento delle emissioni di gas serra.

Le compagnie di navigazione hanno dirottato le navi dal Mar Rosso da quando il movimento filo-iraniano Houthi, che controlla la maggior parte delle zone popolate dello Yemen, ha iniziato ad attaccare le navi a sostegno dei palestinesi a Gaza. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno risposto con attacchi aerei contro gli Houthi.

L'agenzia ha detto che dal canale è transitato il 39% di navi in meno rispetto all'inizio di dicembre, con un conseguente calo del 45% di tonnellate di merci trasportate.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)