Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 5 hours 59 minutes
  • Dow Jones

    37.986,40
    +211,00 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.282,01
    -319,49 (-2,05%)
     
  • Nikkei 225

    37.257,58
    +189,23 (+0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,0659
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.939,15
    +119,75 (+0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.400,09
    +87,47 (+6,66%)
     
  • HANG SENG

    16.224,14
    -161,76 (-0,99%)
     
  • S&P 500

    4.967,23
    -43,89 (-0,88%)
     

Ue approva nuovo pacchetto di sanzioni contro Russia

Le bandiere europee sventolano davanti alla sede della Commissione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - I Paesi Ue hanno approvato il tredicesimo pacchetto di sanzioni contro la Russia in risposta all'invasione dell'Ucraina, mettendo al bando circa 200 entità e individui accusati di aver aiutato Mosca a procurarsi armi o di essere coinvolti nel rapimento di bambini ucraini.

"Gli ambasciatori Ue hanno appena raggiunto un accordo di principio su un 13° pacchetto di sanzioni nel quadro dell'aggressione della Russia contro l'Ucraina", ha scritto il Belgio, che detiene la presidenza di turno Ue, su X, definendolo "uno dei più ampli approvati dalla Ue".

Il nuovo pacchetto prevede l'aggiunta di 193 entità e individui all'elenco di coloro a cui è vietato viaggiare o fare affari in Ue, ma non prevede nuove misure contro specifici settori economici, hanno riferito fonti diplomatiche comunitarie.

Le fonti hanno detto che l'elenco si divide grosso modo tra entità e persone che fanno parte dell'industria militare russa e quelle coinvolte nel traffico e nel rapimento di bambini ucraini. Sono state aggiunte anche un'impresa nordcoreana e una bielorussa.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Le nuove misure si concentrano anche sulla rete di approvvigionamento che sostiene le forze armate russe, in particolare la catena di approvvigionamento per la produzione di droni. Ventisette aziende sono state aggiunte all'elenco dell'Allegato IV, il che significa che le imprese europee non possono vendere loro beni a duplice uso.

Le aziende aggiunte sono per lo più russe e includono tre aziende della Cina continentale e una società con sede a Hong Kong, hanno detto le fonti.

Il pacchetto sarà formalmente approvato in tempo per il secondo anniversario dell'invasione russa dell'Ucraina, il 24 febbraio.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Francesca Piscioneri)