Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 5 hours 7 minutes
  • FTSE MIB

    32.699,93
    +34,72 (+0,11%)
     
  • Dow Jones

    38.589,16
    -57,94 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    17.688,88
    +21,28 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    38.102,44
    -712,12 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    78,36
    -0,09 (-0,11%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.337,02
    -619,27 (-1,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.357,69
    -30,47 (-2,19%)
     
  • Oro

    2.336,70
    -12,40 (-0,53%)
     
  • EUR/USD

    1,0705
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • S&P 500

    5.431,60
    -2,14 (-0,04%)
     
  • HANG SENG

    17.936,12
    -5,66 (-0,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.848,04
    +8,90 (+0,18%)
     
  • EUR/GBP

    0,8454
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    0,9547
    +0,0021 (+0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,4712
    +0,0013 (+0,09%)
     

Ue conferma gennaio 2025 per ultima serie norme di Basilea su capitali bancari

Le bandiere dell'Unione europea davanti alla sede della Commissione europea a Bruxelles

LONDRA (Reuters) - Via libera finale da parte dell'Unione europea all'introduzione, a partire da gennaio, delle norme più severe in materia di capitale bancario, in base alle misure di salvaguardia introdotte dopo i salvataggi bancari di oltre un decennio fa.

La maggior parte delle regole di Basilea III, redatte dal Comitato di Basilea che riunisce le autorità di regolamentazione bancaria delle principali economie mondiali, è già stata attuata, ma l'ultima serie comprende un'importante aggiunta chiamata 'output floor'.

Si vuole impedire alle grandi banche, che possono utilizzare i propri modelli informatici per calcolare le riserve di capitale, di giocare con il sistema a scapito delle concorrenti più piccole, che devono invece servirsi di metodi di calcolo più conservativi stabiliti dalle autorità di regolamentazione.

"Le regole adottate oggi garantiranno che le banche europee possano continuare a operare in caso di shock economici", si legge in una nota di Vincent Van Peteghem, ministro delle Finanze del Belgio, che detiene la presidenza Ue.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"Inoltre, renderanno il settore bancario più sostenibile e in grado di affrontare meglio le transizioni verdi e digitali. Si tratta di un passo importante verso l'approfondimento dell'Unione bancaria".

I paesi Ue hanno incluso altre regole, che non fanno parte delle norme di Basilea, per armonizzare i requisiti minimi in tutta l'Unione europea per l'autorizzazione delle filiali di banche con sede centrale al di fuori dell'Ue.

Il pacchetto comprende anche requisiti patrimoniali transitori per le banche che detengono 'cripto asset' e modifiche per migliorare la gestione dei rischi ambientali, sociali e di governance (Esg) da parte degli istituti di credito.

Nei paesi Ue le nuove regole saranno applicate a partire da gennaio 2025, anche se ieri il consigliere Bce e governatore di Banca di Francia François Villeroy de Galhau ha chiesto che dovrebbero essere posticipate se gli Usa sono in ritardo, per evitare uno svantaggio competitivo per le banche europee.

Federal Reserve ha proposto di applicare le regole definitive di Basilea a partire dalla metà del 2025, ovvero nello stesso periodo della Gran Bretagna, ma le forti pressioni dell'industria statunitense contro il pacchetto 'Basel Endgame' della Fed hanno suscitato dubbi sulle tempistiche.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Alessia Pé)