Annuncio pubblicitario
Italia Markets close in 1 hr 32 mins
  • FTSE MIB

    34.546,69
    +86,17 (+0,25%)
     
  • Dow Jones

    39.447,53
    -223,51 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    16.874,96
    +73,42 (+0,44%)
     
  • Nikkei 225

    39.103,22
    +486,12 (+1,26%)
     
  • Petrolio

    78,36
    +0,79 (+1,02%)
     
  • BTC-EUR

    62.691,64
    -1.461,91 (-2,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.486,11
    -16,56 (-1,10%)
     
  • Oro

    2.357,80
    -35,10 (-1,47%)
     
  • EUR/USD

    1,0838
    +0,0011 (+0,0975%)
     
  • S&P 500

    5.308,25
    +1,24 (+0,02%)
     
  • HANG SENG

    18.868,71
    -326,89 (-1,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.048,40
    +23,23 (+0,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,8521
    +0,0012 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    0,9906
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4823
    +0,0007 (+0,05%)
     

Usa, inflazione sale in linea con aspettative a marzo

Un venditore ambulante vicino a Times Square

WASHINGTON (Reuters) - L'inflazione statunitense è aumentata moderatamente a marzo, ma è improbabile che questo cambi le aspettative dei mercati finanziari che prevedono che la Federal Reserve non taglierà i tassi di interesse fino a settembre.

L'indice dei prezzi delle spese per consumi personali (Pce) è aumentato dello 0,3% il mese scorso, ha detto il dipartimento del Commercio. I dati di febbraio non sono stati rivisti, con l'indice dei prezzi Pce aumentato dello 0,3% come precedentemente comunicato.

Nei 12 mesi fino a marzo, l'inflazione è aumentata del 2,7% dopo il 2,5% di febbraio. Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto che l'indice dei prezzi Pce sarebbe salito dello 0,3% sul mese e del 2,6% su base annua.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Sabina Suzzi)