Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • Dow Jones

    38.955,12
    -114,11 (-0,29%)
     
  • Nasdaq

    16.033,36
    +57,11 (+0,36%)
     
  • Nikkei 225

    39.239,52
    +5,81 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0847
    -0,0006 (-0,0542%)
     
  • BTC-EUR

    52.626,23
    +2.395,57 (+4,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.790,80
    +156,06 (+0,94%)
     
  • S&P 500

    5.074,84
    +5,31 (+0,10%)
     

Zona euro, flessione imprese rallenta a gennaio -Pmi

Bandiere Eu presso la sede della Bce a Francoforte

LONDRA (Reuters) - La flessione dell'attività delle imprese della zona euro si è attenuata questo mese, ma un miglioramento delle prospettive del settore manifatturiero è stato in parte compensato da un calo più marcato nel settore dei servizi, dominante nel blocco.

Il Pmi composito preliminare Hcob, a cura di S&P Global, è salito a 47,9 questo mese da 47,6 di dicembre, appena al di sotto delle aspettative di un sondaggio Reuters che prevedeva 48,0, ma comunque attestandosi per l'ottavo mese al di sotto del livello di 50 che separa la crescita dalla contrazione.

Il Pmi per i servizi è sceso a un minimo di tre mesi di 48,4 da 48,8 di dicembre, mancando le aspettative di un sondaggio Reuters che prevedeva un aumento a 49,0.

Tuttavia, l'ottimismo per l'anno a venire è migliorato e l'indice delle aspettative delle imprese è salito a 59,8 da 58,3. L'ultimo rialzo risale a maggio.

L'attività manifatturiera, che secondo il Pmi è in contrazione dal luglio 2022, è diminuita nuovamente questo mese, anche se a un ritmo più contenuto. La lettura principale è rimbalzata a 46,6 da 44,4, ben al di sopra delle stime del sondaggio per 44,8.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Stefano Bernabei)