Italia markets closed

Elica S.p.A. (ELC.MI)

Milan - Milan Prezzo differito. Valuta in EUR.
Aggiungi a watchlist
3,0900+0,0250 (+0,82%)
Alla chiusura: 05:35PM CEST
Schermo intero
Chiusura precedente3,0650
Aperto3,0550
Denaro3,0300 x 0
Lettera3,1200 x 0
Min-Max giorno3,0300 - 3,1400
Intervallo di 52 settimane2,5600 - 3,7000
Volume37.767
Media Volume39.558
Capitalizzazione195,667M
Beta (5 anni mensile)1,26
Rapporto PE (ttm)13,55
EPS (ttm)N/D
Prossima data utiliN/D
Rendimento e dividendo (forward)N/D (N/D)
Data ex dividendo23 mag 2016
Stima target 1AN/D
  • Finanza.com

    Elica: primo trimestre record, ricavi salgono a 144 mln (+5,1% a/a)

    Elica ha annunciato di avere archiviato il primo trimestre 2022 con ricavi pari a 144 milioni di euro, in rialzo del 5,1% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente (+5,7% organico), "in significativa crescita grazie al positivo effetto price-mix pur in presenza di un contesto di mercato impattato dall’incertezza legata al conflitto russo-ucraino e dalla disruption della supply chain". Il risultato netto normalizzato è stato pari a 5,9 milioni contro i 5,6 milioni dello stesso period

  • Adnkronos

    Cantiere Navale Vittoria realizzerà due Coastal Patrol Boat per Croazia

    (Adnkronos) - Ancora rotte internazionali per il Cantiere Navale Vittoria. L’azienda veneta specializzata nella realizzazione di imbarcazioni militari, paramilitari, da lavoro, commerciali e da trasporto fino a 100 metri di lunghezza, ha sottoscritto con il Ministarstvo Unutarnjih Poslova, il Ministero degli Affari Interni croato, un contratto per la progettazione e costruzione di due unità Policijsko Plovilo della categoria Cpb (Coastal Patrol Boat) da 21 metri destinate alla Policija del paese

  • Reuters

    Italia, effetto Covid sulle aziende familiari: è corsa ad aprire il capitale

    MILANO (Reuters) - Veneta Cucine era pronta da tempo ad accogliere un investitore esterno ma la decisione è arrivata lo scorso aprile, con l'ingresso di NB Aurora con una quota del 30%. Prima della pandemia, l'azienda trevigiana fondata nel 1967 da Giacomo Carlo Archiutti sarebbe stata tra le poche società a controllo familiare ad affrontare il passaggio generazionale aprendo il capitale.