Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    40.475,90
    +60,46 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    18.030,70
    +23,13 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    39.594,39
    -4,61 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0855
    -0,0038 (-0,35%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.713,27
    -1.478,70 (-2,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.360,28
    -24,98 (-1,80%)
     
  • HANG SENG

    17.469,36
    -166,52 (-0,94%)
     
  • S&P 500

    5.567,99
    +3,58 (+0,06%)
     

Borsa Milano in rialzo in attesa dati Usa, bene Mps e Brembo, debole Terna

Un uomo davanti alla borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio positivo a Piazza Affari nell'ultima seduta della settimana e del mese che vedrà in primo piano i dati sull'indice Pce 'core' di maggio degli Stati Uniti, l'indicatore maggiormente monitorato dalla Fed per misurare l'inflazione.

L'attesa dei dati odierni sull'andamento dei prezzi negli Usa e in alcuni paesi Ue, insieme alle imminenti elezioni in Francia, ha portato gli investitori a tenere un profilo prudente nelle ultime sedute, con qualche aggiustamento di portafoglio di fine trimestre.

Alle 9,25 il Ftse Mib è in rialzo dello 0,22%.

L'indice è sostenuto in particolare dai bancari che riprendono fiato dopo tre sedute di vendite, e dai petroliferi.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Tra i primi spicca Banca Mps in rialzo dell'1,8%. Il dossier sull'istituto senese torna a scaldarsi con la scadenza la prossima settimana, il 2 luglio, del lock-up sulla quota residua detenuta dal Mef, pari al 26,7%.

Tra i petroliferi Tenaris sale di oltre il 2%, Saipem dell'1% e Eni dello 0,7%.

In fondo al FTSE Mib Terna che cede l'1,7% dopo che Goldman Sachs ha tagliato la raccomandazione sul titolo a "Sell" da "Neutral".

Al contrario Brembo beneficia del "Buy" con cui Deutsche Bank ha avviato la copertura sul costruttore di freni e sale dell'1,7%.

(Andrea Mandalà, editing Gianluca Semeraro)