Italia markets close in 3 hours 33 minutes
  • FTSE MIB

    24.468,52
    +403,47 (+1,68%)
     
  • Dow Jones

    31.253,13
    -236,94 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    11.388,50
    -29,66 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    112,67
    +0,46 (+0,41%)
     
  • BTC-EUR

    28.803,78
    +789,31 (+2,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    679,48
    +27,24 (+4,18%)
     
  • Oro

    1.841,00
    -0,20 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0574
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    3.900,79
    -22,89 (-0,58%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.699,47
    +58,92 (+1,62%)
     
  • EUR/GBP

    0,8477
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0273
    -0,0021 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,3520
    -0,0049 (-0,36%)
     

Forex, dollaro giù su pausa rally tassi Usa, divise legate a materie prime in rialzo

·1 minuto per la lettura
Euro, dollari di Hong Kong, dollari Usa, yen, sterline e yuan in un'illustrazione

LONDRA (Reuters) - Dollaro in calo mentre la corsa dei rendimenti dei Treasuries rallenta e le divise legate alle materie prime, come il dollaro australiano e quello canadese, sono in rialzo sulla scia del rialzo dei prezzi delle commodity e dell'ottimismo per la crescita globale.

L'euro e la sterlina si apprezzano, recuperando parte delle perdite accumulate martedì, la seduta peggiore di un mese, quando il dollaro è balzato sul rialzo dei rendimenti Usa.

La divisa unica scambia a 1,1359 sul dollaro, in rialzo dello 0,2% e la sterlina sale di oltre lo 0,1% a 1,3636 sulla divisa Usa mentre lo yen è pressoché piatto a 114,35 sul dollaro.

L'indice sulla valuta statunitense vale 95,486, in calo di 0,02%.

Infine la combinazione di prezzi delle materie prime in rialzo e di attese per una stretta monetaria sostengono il dollaro australiano e quello canadese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli