Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 5 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    32.589,78
    -111,14 (-0,34%)
     
  • Dow Jones

    39.131,53
    +62,43 (+0,16%)
     
  • Nasdaq

    15.996,82
    -44,78 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    39.233,71
    +135,01 (+0,35%)
     
  • Petrolio

    76,12
    -0,37 (-0,48%)
     
  • Bitcoin EUR

    47.202,77
    -368,90 (-0,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.043,10
    -6,30 (-0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0848
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    5.088,80
    +1,77 (+0,03%)
     
  • HANG SENG

    16.634,74
    -91,12 (-0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.860,82
    -11,75 (-0,24%)
     
  • EUR/GBP

    0,8555
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    0,9539
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4662
    +0,0052 (+0,36%)
     

Forex dollaro poco mosso in attesa riunioni BoJ, Bce

Diverse banconote da 100 dollari statunitensi

NEW YORK/LONDRA (Reuters) - Il dollaro scambia in leggero ribasso rispetto a un paniere di valute, in attesa delle decisioni sulla politica monetaria delle banche centrali in Giappone e nella zona euro, che potrebbero determinare la probabile direzione della valuta quest'anno.

Lo yen si allontana dal livello di 148,80 per dollaro di venerdì, ai minimi di un mese a questa parte, e tocca il livello di 147,61, dopo che la BoJ ha iniziato la propria riunione sulla politica monetaria di due giorni. Il dollaro scivola dello 0,2% a 147,95 yen.

Anche la Bce si riunirà questa settimana e si prevede che lascerà i tassi invariati al 4%, considerando prematuro tagliare i tassi. Poiché è probabile che la Bce continui a dipendere dai dati economici, gli investitori si concentreranno sul tono della dichiarazione sulla politica monetaria e sulla conferenza stampa della presidente Christine Lagarde.

L'euro cede lo 0,1% a 1,0883 dollari. Gli speculatori hanno ridotto le posizioni lunghe nette sull'euro ai minimi dall'inizio di novembre, in base ai dati della Commodity Futures Trading Commission di venerdì scorso.

L'indice del dollaro scambia poco mosso a 103,28 dollari. Il dollaro ha registrato un maggior guadagno tra le valute dei mercati sviluppati a gennaio, in rialzo di circa l'1,8% dall'inizio dell'anno. Il rally del biglietto verde, tuttavia, è stato altalenante, con gli investitori alla ricerca di indizi su quando la Federal Reserve inizierà a tagliare i tassi.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)