Italia markets open in 3 hours 42 minutes
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.619,53
    -534,30 (-1,97%)
     
  • EUR/USD

    0,9659
    -0,0029 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    19.544,14
    -254,39 (-1,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    433,37
    -11,16 (-2,51%)
     
  • HANG SENG

    17.953,95
    +20,68 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     

Risparmio energetico, come usare il frigorifero senza sprechi: fai così

Risparmio energetico, come usare il frigorifero senza sprechi: fai così (foto: Getty Images)
Risparmio energetico, come usare il frigorifero senza sprechi: fai così (foto: Getty Images)

A volte ci sono elettrodomestici che ci limitiamo a utilizzare pensando che siano loro a "fare tutto il lavoro". E invece è compito nostro intervenire in modo tale da permettere che funzionino al meglio. Uno di essi è il frigorifero, apparecchio ben più complesso di quanto non sembri. E che, con qualche minimo accorgimento, ci può permettere di produrre un risparmio energetico non indifferente.

VIDEO - Cucina facile e veloce: ecco come organizzare il frigorifero per far durare più a lungo il cibo ed evitare contaminazioni

Partiamo da un presupposto: un frigorifero non vale l'altro. Da ormai diversi anni si parla sempre più spesso di "classe energetica". Si tratta di quelle etichette con barre colorate, una lettera che va dalla A alla G e una freccia che indica dove si colloca l'apparecchio che stiamo guardando. Ebbene: più ci si avvicina alla A e maggiore è il risparmio energetico, più si scende verso la G e più i consumi salgono. E in questa seconda ipotesi a soffrire sarà l'ambiente, ma anche le nostre tasche: anche la bolletta, infatti, crescerà. Teniamone conto, soprattutto se stiamo valutando di sostituire il frigo.

LEGGI ANCHE: Risparmio energetico, come cucinare riducendo i consumi: tutti i trucchetti

In generale, però, anche il frigorifero che già possediamo può essere trattato bene o strapazzato. Il consiglio più banale è quello di evitare di aprire gli sportelli troppo spesso o addirittura di lasciarli aperti (il che include chiuderli male). In questo modo si disperde il freddo, che il macchinario però cercherà ugualmente di riprodurre. Ricordiamo anche che per il risparmio energetico è fondamentale rimuovere residui di ghiaccio o condensa dalle pareti: aumentano considerevolmente i consumi.

LEGGI ANCHE: Bollette, i consigli utili per risparmiare su gas e luce

Banale ma non troppo è un altro consiglio basilare. Il frigorifero raffredda, e per farlo gli occorre energia. Tenerlo quindi troppo vicino a fonti di calore non lo aiuta. Questo, tipicamente, include forno o fornelli, ma anche possibili caloriferi. Se volete aumentare il vostro risparmio energetico, può valere la pena ripensare alla disposizione degli elettrodomestici nella vostra cucina: gli apparecchi lavoreranno meno e meglio, e le vostre bollette ringrazieranno.

Risparmio energetico, come usare il frigorifero senza sprechi: fai così (foto: Getty Images)
Risparmio energetico, come usare il frigorifero senza sprechi: fai così (foto: Getty Images)

Ricordiamo poi che i ripiani del frigorifero, specialmente se questo è di produzione abbastanza recente, non sono tutti uguali. Esistono infatti dei settori di conservazione, con temperature diverse e più o meno adatte ai diversi tipi di pietanza. Rispettarli è utile per preservare la qualità e le caratteristiche del cibo, ma anche sul fronte del risparmio energetico. I consumi saranno infatti inferiori, e anche il funzionamento dell'elettrodomestico sarà più corretto.

GUARDA ANCHE: No frost, statico, frost free: come scegliere il nuovo frigorifero

Lo sapevate, infine, che un frigorifero troppo vuoto non consuma meno? Anzi, conservare le temperature basse senza che ci siano abbastanza alimenti che ne hanno bisogno lo sottopone a un surplus di fatica assolutamente non necessario. Al contempo, però, anche sovraccaricarlo non va bene. L'ideale sarebbe quindi tenerlo abbastanza pieno, ma non stracolmo (se non passa aria, il raffreddamento è più difficile). E anche mettere troppo cibo nel surgelatore tutto insieme strapazza il nostro freezer. La cosa migliore è sempre la via di mezzo. Se poi dovete lasciare casa per qualche giorno, un trucchetto: tenete in frigo alcune bottiglie d'acqua. Strano ma vero, anche questo vi procurerà un piccolo ma non indifferente risparmio energetico.