Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 3 hours 2 minutes
  • FTSE MIB

    34.478,60
    -159,15 (-0,46%)
     
  • Dow Jones

    40.358,09
    -57,35 (-0,14%)
     
  • Nasdaq

    17.997,35
    -10,22 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    39.154,85
    -439,54 (-1,11%)
     
  • Petrolio

    77,79
    +0,83 (+1,08%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.239,44
    -183,60 (-0,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.370,05
    +4,15 (+0,30%)
     
  • Oro

    2.419,50
    +12,20 (+0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,0850
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • S&P 500

    5.555,74
    -8,67 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    17.311,05
    -158,31 (-0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.871,86
    -44,94 (-0,91%)
     
  • EUR/GBP

    0,8398
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9607
    -0,0062 (-0,64%)
     
  • EUR/CAD

    1,4954
    -0,0001 (-0,01%)
     

Zona euro, consumatori sempre più ottimisti su inflazione - Bce

La sede della Banca centrale europea (Bce) a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - I consumatori della zona euro hanno continuato a ridurre le aspettative sull'inflazione e sono diventati più ottimisti sulle prospettive occupazionali, malgrado vedano ancora una contrazione economica.

È quanto emerge da un nuovo sondaggio della Banca centrale europea.

L'inflazione è scesa rapidamente dalla doppia cifra che segnava alla fine del 2022, ma secondo i banchieri centrali ora oscillerà a cavallo del 2,5% per il resto dell'anno, prima di tornare all'obiettivo del 2% alla fine del 2025.

Anche le opinioni dei consumatori sono risultate analoghe: a maggio le aspettative di crescita dei consumatori sui prezzi per il prossimo anno si sono abbassate al 2,8% dal 2,9% del mese precedente e le proiezioni per i tre anni successivi si sono ridotte al 2,3% dal 2,4%.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Le aspettative di crescita economica per i prossimi 12 mesi sono rimaste invariate a meno 0,8%, mentre le aspettative per il tasso di disoccupazione sono scese al 10,7% dal 10,9%, come risulta dall'indagine della Bce sulle aspettative dei consumatori.

La Bce ha tagliato i tassi di interesse dai massimi storici all'inizio di giugno e ha segnalato ulteriori mosse in futuro, con l'attenuarsi dell'inflazione. Tuttavia, la banca centrale non ha preso alcun impegno sulla tempistica del prossimo taglio e i commenti dei policymaker suggeriscono che non si valuterà alcun passo prima di settembre, al più presto.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)