Italia markets closed

BP p.l.c. (0M5M.L)

LSE - LSE Prezzo differito. Valuta in EUR.
Aggiungi a watchlist
3,6171+3,6171 (-)
Alla chiusura: 05:25PM GMT
Schermo intero
Chiusura precedenteN/D
Aperto3,6200
Denaro0,0000 x N/D
Lettera0,0000 x N/D
Min-Max giorno3,6171 - 3,6200
Intervallo di 52 settimane3,6171 - 3,6200
Volume10.300
Media VolumeN/D
CapitalizzazioneN/D
Beta (5 anni mensile)0,63
Rapporto PE (ttm)N/D
EPS (ttm)N/D
Prossima data utiliN/D
Rendimento e dividendo (forward)N/D (N/D)
Data ex dividendoN/D
Stima target 1AN/D
  • Benzinga Italia

    BP triplica gli utili con l’aumento dei prezzi dell’energia

    Nel secondo trimestre 2022 BP Plc (NYSE:BP) ha registrato un utile sottostante di 8,5 miliardi di dollari, il massimo degli ultimi 14 anni, in netto rialzo rispetto ai 2,8 miliardi riportati nello stesso trimestre dell’anno scorso. Il risultato è stato trainato da solidi margini di raffinazione realizzati, performance eccezionali nel commercio di petrolio e maggiori realizzazioni di liquidi. I ricavi totali sono aumentati dell'85% a 69,5 miliardi di dollari. BP ha alzato il suo dividendo del 10%

  • Benzinga Italia

    Azioni BP in rialzo dopo gli utili eccezionali del 1° trimestre

    Nel primo trimestre 2022 i profitti di BP plc (NYSE:BP) sono più che raddoppiati a 6,2 miliardi di dollari grazie all'impennata dei prezzi del petrolio e del gas; questo nonostante l’azienda abbia registrato una perdita enorme dopo aver scaricato la sua quota di quasi il 20% nella compagnia petrolifera controllata dalla Russia Rosneft (OTC:RNFTF). L’azienda ha riportato utili per azione rettificati del primo trimestre di 1,92 dollari; il dato è più che doppio rispetto agli 0,78 dollari pubblicat

  • Benzinga Italia

    5 nomi energetici consigliati durante lo shock petrolifero

    Secondo BofA Securities, sembra esserci ulteriore possibilità di rialzo per le grandi compagnie petrolifere; gli scenari di sconvolgimento geopolitico forse sono ancora sottovalutati. Le prospettive europee per il petrolio e il gas L'analista Christopher Kuplent ha nominato Shell e TotalEnergies come prime scelte fra le “Big Oil” e ha modificato i prezzi target per: Equinor ASA (NYSE:EQNR) — rating alzato da Neutral a Buy e target price alzato da 266 corone norvegesi (29,65 dollari) a 425 corone