Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    34.580,52
    +262,41 (+0,76%)
     
  • Dow Jones

    40.000,90
    +247,15 (+0,62%)
     
  • Nasdaq

    18.398,45
    +115,04 (+0,63%)
     
  • Nikkei 225

    41.190,68
    -1.033,34 (-2,45%)
     
  • Petrolio

    82,18
    -0,44 (-0,53%)
     
  • Bitcoin EUR

    52.939,38
    +777,98 (+1,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.210,95
    +12,38 (+1,03%)
     
  • Oro

    2.416,00
    -5,90 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,0910
    +0,0040 (+0,37%)
     
  • S&P 500

    5.615,35
    +30,81 (+0,55%)
     
  • HANG SENG

    18.293,38
    +461,05 (+2,59%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.043,02
    +66,89 (+1,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8397
    -0,0016 (-0,19%)
     
  • EUR/CHF

    0,9751
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4865
    +0,0053 (+0,36%)
     

Germania, aumento stipendio di 10,5% per dipendenti banche private dopo scioperi

Lo skyline di Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - I dipendenti delle banche private tedesche hanno raggiunto un accordo con gli istituti per un incremento salariale del 10,5% per far fronte all'aumento del costo della vita.

Lo hanno annunciato i sindacati e le banche coinvolte.

L'accordo, che interessa circa 140.000 lavoratori, è stato raggiunto nella tarda serata di ieri in un terzo round di trattative che hanno fatto seguito a una serie di scioperi.

I sindacati Verdi e Dbv avevano inizialmente chiesto aumenti rispettivamente del 12,5% e del 16%, ma le banche hanno cercato di contenere i costi.

Jan Duscheck, responsabile per le negoziazioni del sindacato Verdi, ha detto che l'aumento darà "notevole sollievo". L'Agv, associazione che rappresenta i datori di lavoro, ha definito l'accordo "equo".

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I tassi di inflazione in Germania sono scesi significativamente dal 7% circa registrato nel 2022 - il livello più alto degli ultimi decenni - ma il tasso di giugno del 2,2% è comunque superiore a quello a cui molti tedeschi sono abituati.

L'accordo ha una validità di 28 mesi e riguarda banche quotate in borsa come Deutsche Bank e Commerzbank.

Deutsche Bank, il primo istituto di credito tedesco, ha cercato di tagliare le spese per raggiungere gli ambiziosi obiettivi del prossimo anno.

La banca aveva già messo in conto l'accordo salariale nella pianificazione finanziaria e non è cambiato nulla, ha detto una fonte a conoscenza della decisione.

A maggio, i sindacati e il management di Deutsche Bank hanno raggiunto un accordo per migliaia di dipendenti di Postbank, ponendo fine a mesi di discussioni e scioperi. I dipendenti hanno ottenuto un aumento dell'11,5% in due fasi.

Per i 60.000 dipendenti delle banche statali sono in corso trattative salariali separate, che dovrebbero andare avanti durante l'anno.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)