Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    42.980,84
    +155,14 (+0,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Previsioni Prezzo Oro: C’è una Possibilità di Ripresa Dopo il Crollo Sotto i 1800$

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’oro ha subito un grave crollo nelle ultime due sessioni di scambio, scivolando dai precedenti 1850 dollari l’oncia circa fin sotto il supporto di 1800 dollari.

Il continuo rally del dollaro statunitense, il cui indice ha raggiunto nuovi massimi relativi sopra i 96,7 punti, continua infatti a pesare sul metallo prezioso attualmente in fase di consolidamento sotto i 1800 dollari.

Stamattina, alle ore 9:26, il prezzo dell’oro si trova esattamente a 1793,66 dollari l’oncia. La pressione ribassista viene sostenuta anche dall’ipotesi di un’accelerazione del tapering statunitense e dell’incremento dei tassi di interesse negli USA prima del previsto.

Previsioni sul prezzo dell’oro

Il prezzo dell’oro si sta continuando a contrarre sotto l’area di 1800 dollari l’oncia dopo il forte calo degli scorsi giorni e la direzione attuale pare indicare un nuovo test del supporto a 1780 come prossima tappa.

Giunto intorno a quest’area di prezzo, l’oro potrebbe subire anche una nuova contrazione fino al livello successivo di 1750/1760 dollari l’oncia, il cui superamento indicherebbe a tutti gli effetti un accentuarsi della pressione ribassista con la possibilità di ritornare, nel medio termine, anche ai minimi di Agosto 2021 a ridosso dei 1700 dollari.

Questo scenario ribassista verrebbe alterato da un ritorno sopra l’area di 1800 dollari l’oncia che, oltre ad evitare nuovi ribassi, potrebbe permettere al prezzo dell’oro di consolidarsi in una banda di prezzo solitamente caratterizzata da una minore volatilità, tra i 1800 e i 1830 dollari l’oncia.

Qualora l’oro dovesse anche superare la resistenza a 1830 dollari, il prezzo potrebbe ritornare ai valori della settimana scorsa, precedenti al crollo, e da qui avviare un secondo consolidamento verso nuovi target rialzisti.

In linea generale, per questa chiusura settimanale, un rialzo sopra i 1800/1820 dollari indicherebbe dunque la possibilità di una nuova ripresa, mentre un calo sotto i 1780 dollari potrebbe intensificare la pressione ribassista.

Il calendario economico di oggi

Per la giornata di oggi, oltre al PIL tedesco, attenzione ai discorsi di Christine Lagarde della BCE e del Governatore Bailey della Bank of England.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli