Italia markets close in 3 hours 33 minutes
  • FTSE MIB

    25.448,96
    +97,36 (+0,38%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,39
    +0,13 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    32.390,87
    -1.095,34 (-3,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    934,87
    -26,03 (-2,71%)
     
  • Oro

    1.812,40
    -9,80 (-0,54%)
     
  • EUR/USD

    1,1895
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.127,29
    +10,67 (+0,26%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    -0,0017 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,0735
    -0,0010 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4866
    +0,0024 (+0,16%)
     

Cambio EUR/USD: Volatilità in Arrivo, il Fiber Retrocede Ancora verso 1,19

·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD ha chiuso la prima sessione della nuova settimana ancora in calo, a 1,1925. Il Fiber ha subito un lieve calo causato dal rafforzamento dell’indice del dollaro USA, che punta al livello critico di 92 punti, che potrebbe essere raggiunto anche nella giornata odierna.

Il livello di prezzo attuale potrebbe aprire le porte a una più accentuata volatilità, dal momento che il Fiber si trova vicino all’EMA a 200 giorni e ben lontano dalla media a 100 giorni di 1,2025, che rappresenta anche il primo livello di resistenza.

Più precisamente, stamattina alle ore 7:40 il cambio EUR/USD si trova stabile a 1,1915.

Previsioni sul cambio EUR/USD

Vista la scarsa dinamicità del cambio EUR/USD nella giornata di ieri, in attesa di una maggiore volatilità nel mercato è possibile riprendere le previsioni di inizio settimana, che individuano un primo supporto a 1,1880, una soglia che in passato ha garantito sufficiente sostegno alla moneta unica.

Se si dovesse infrangere questo valore, la seconda soglia si troverebbe a 1,1850 e poi ancora la terza a 1,18.

Al rialzo, invece, se il cambio EUR/USD riuscisse a rafforzarsi quanto basta per superare nuovamente il valore di 1,1950, allora l’euro avrebbe spazio sufficiente per sfruttare un interessante gap tecnico bullish verso il target psicologico di 1,20.

I principali market movers della settimana

Per il cambio EUR/USD sarà una settimana ricca di spunti. Gli ultimi giorni di Giugno 2021 forniranno infatti gli aggiornamenti sulla fiducia dei consumatori per gli USA e per l’Eurozona, in entrambi i casi martedì, mentre nel corso della settimana giungeranno anche diversi dati sull’occupazione.

Attenzione, dall’UE, anche ai dati sulle vendite al dettaglio tedesche, che rappresentano uno dei principali indicatori per valutare la ripresa dei consumi nell’Eurozona in questo periodo storico.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli