Italia markets open in 5 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.623,19
    +457,60 (+1,75%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    15.961,12
    -65,85 (-0,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    378,29
    +8,54 (+2,31%)
     
  • HANG SENG

    26.873,18
    +284,98 (+1,07%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Carige, in trim3 perdita quasi dimezzata da trim2, CET1 al 12,2%

·1 minuto per la lettura
Il logo della Banca Carige a Roma
Il logo della Banca Carige a Roma

MILANO (Reuters) - Carige chiude il terzo trimestre con una perdita di 24,1 milioni di euro, quasi dimezzata rispetto al rosso di 42,7 milioni registrato nel secondo trimestre grazie ad una crescita dei ricavi e minori rettifiche su crediti.

Dopo il derisking, i crediti deteriorati lordi scendono a fine settembre a 0,6 miliardi da 1,2 miliardi di fine giugno con un Npe ratio lordo al 5,3%, si legge in una nota.

Il CET1 ratio phased-in è al 12,2%, sopra il requisito di capitale minimo specifico richiesto dalla Bce del 13,25%.

L'istituto ligure, rientrato il 1° febbraio scorso in amministrazione ordinaria dopo il salvataggio del Ftid e di Cassa Centrale banca (CCB), ha allo studio ulteriori cessioni di crediti deteriorati per circa 60 milioni.

"La perdita media mensile registrata nel terzo trimestre (di 2/3 inferiore rispetto al dato medio mensile dei 5 mesi precedenti) riporta sostanzialmente la banca in linea con il trend mensile previsto dal piano strategico 2019-23" sottolinea Carige.

Il piano, ricorda la banca, stimava per il 2020 una perdita complessiva di 79 milioni "prima dei non prevedibili impatti sistemici determinati dalla pandemia".

Carige, pur ottimista su un proseguimento del recupero di redditività, è cauta sull'andamento del quarto trimestre che, a causa dell'aggravamento dell'emergenza sanitaria e le nuove misure restrittive "potrebbe anche discostarsi in modo significativo dai dati del terzo".

Negli otto mesi post amministrazione straordinaria a fine settembre la perdita netta è di 121,9 milioni di euro,

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)