Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1868
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    32.139,18
    -919,26 (-2,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    928,35
    -15,09 (-1,60%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     

Debolezza all’Orizzonte per il Future DXY nel Terzo Trimestre, Risalita per l’Euro Dollaro in Vista

·2 minuto per la lettura

Dopo aver toccato i minimi di oltre due mesi, il prezzo dell’euro dollaro dopo gli NFP di venerdì 2 luglio sembra che voglia ritornare verso i livelli prima del crollo causa FED di tre settimane fa, grazie ad un assist non indifferente del future del dollaro americano. C’è stata un’ondata di eccitazione intorno alla decisione sui tassi del FOMC un paio di settimane fa e dopo la spinta rialzista dell’USD, il rapporto NFP ha mostrato ulteriormente i segnali di forza dell’economia statunitense. Tuttavia vi è stato un aumento inaspettato del tasso di disoccupazione statunitense che ha smorzato l’eccitazione dalla stampa e ha contribuito a creare un’interessante scenario ribassista sul future DXY e, di riflesso, rialzista sul fiber.

Il rimbalzo short del future DXY condizione necessaria per il rialzo dell’euro dollaro

Come anticipato, la spinta rialzista del future del dollaro americano, iniziata tre settimane fa dalla decisione sui tassi della FED, sta iniziando a dissiparsi, e questo potrebbe portare il cambio euro dollaro ad un’inversione di tendenza e riportare il prezzo del fiber ai livelli di gennaio/febbraio 2021, in attesa dei prossimi importanti incontri come il Jackson Hole Economic Symposium (26-28 agosto) e la decisione sui tassi della FED di settembre.

Graficamente è ancor più evidente l’attuale volontà del DXY di andare al ribasso dopo il rimbalzo dall’area di supply che potrebbe confermarsi come una forte di zona di swing ribassista. Prossimo target il livello annuale 91,268.

Outlook euro dollaro e le nuove proiezioni per il secondo semestre 2021

Nell’ultima analisi il fiber sembrava decisamente proiettato verso livelli ribassisti toccati nell’ultimo trimestre 2020 ma l’inaspettato aumento della disoccupazione USA (e il rimbalzo del future DXY) sta ricreando i primi presupposti rialzisti, ma occorrono conferme.

La condizione principale è il rientro sopra la TrendLine dinamica rialzista che sta accompagnando la tendenza long da marzo 2020 (Onda 3 Primaria); vi sono buone possibilità poiché il prezzo dell’euro dollaro si è ritrovata quasi nella stessa condizione di fine 2018. Da quel momento la quotazione ha raggiunto anche il prezzo 1,2500.

Con la conferma della ripresa rialzista, il primo obiettivo di breve termine è il livello annuale 1,2092 mentre il primo target di medio termine è posto a 1,2310. Seguiranno aggiornamenti.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli