Eni cercherà gas nelle acque cipriote del bacino del Levantino

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
E52,080,05

Eni (NYSE: E - notizie) si aggiudica tre blocchi esplorativi offshore a Cipro. La società del Cane a sei zampe ha infatti firmato con il ministero del Commercio, Industria e Turismo della Repubblica di Cipro i contratti di exploration and production sharing per le attività di esplorazione e produzione nei blocchi 2, 3 e 9 situati nelle acque profonde cipriote del bacino del Levantino, per una superficie complessiva di 12.530 chilometri quadrati, segnando così il proprio ingresso nel Paese.

Eni guida con una quota dell'80% il consorzio che si è aggiudicato i tre blocchi insieme dalla compagnia coreana Kogas (20%). Il bacino del Levantino ha destato recentemente un forte interesse da parte dell'industria petrolifera, rappresentando una nuova frontiera esplorativa con significativo potenziale a gas. Non poteva quindi mancare Eni.

Il colosso oil italiano non ha precisato gli investimenti necessari per queste attività di esplorazione né quanto ipotizza di ricavare. Lo farà probabilmente con la presentazione del piano strategico previsto a marzo. Comunque con questa operazione il gruppo consolida la sua posizione nella regione mediterranea, area strategica nel suo portafoglio di esplorazione e produzione.

E' sempre notizia di oggi che Eni avvierà a giugno le attività di trivellazione esplorativa nel giacimento offshore del Vietnam recentemente acquisito. La multinazionale italiana si è aggiudicata i diritti dei blocchi 114, 120 e 105-110/04 nell'offshore del Vietnam, ma non è stato precisato quale dei blocchi sarà il primo a essere trivellato a giugno.

Il gruppo vietnamita Petrovietnam ha firmato a inizio settimana un accordo di collaborazione con Eni per progetti di esplorazione di giacimenti di petrolio e gas sia in Vietnam che in altri Paesi, come Venezuela e Mozambico. Eni ha già manifestato il proprio interesse per altri blocchi nell'offshore del Vietnam, tra cui il 122, il 102/10, il 106/10 e il 101-100/4, nonché per l'M2 nel Myanmar, e intende investire anche nelle infrastrutture del gas in Vietnam. A Piazza Affari il titolo Eni, con il prezzo del Brent in calo dello 0,21% a 112,56 dollari al barile, perde lo 0,36% a 19,30 euro.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.870,87 0,29% 11:21 CEST
Eurostoxx 50 3.192,53 0,22% 11:06 CEST
Ftse 100 6.679,35 0,04% 11:06 CEST
Dax 9.580,54 0,20% 11:06 CEST
Dow Jones 16.514,37 0,40% 22 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati