Istat, commercio estero import-export in crescita a gennaio 2013

Roma, 25 feb. (LaPresse) - A gennaio 2013, rispetto a dicembre 2012, entrambi i flussi commerciali presentano un incremento, più marcato per le esportazioni (+3,9%) e per le importazioni (+3,0%). Lo rende noto l'Istat nel rapporto 'Stima preliminare del commercio estero extra Ue'. La crescita congiunturale delle esportazioni, rende ancora noto l'Istat, interessa tutti i principali raggruppamenti di beni, a eccezione dell'energia (-25,9%). Particolarmente rilevante è l'incremento dell'export di prodotti intermedi (+8,8%) e di beni di consumo (+7,5%).

Nel comunicato dell'Istat si legge che gli acquisti di prodotti intermedi (+5,4%) presentano una crescita congiunturale ampiamente superiore alla media, mentre i beni di consumo durevoli registrano una diminuzione (-4,7%). Nell'ultimo trimestre la dinamica congiunturale è positiva per le esportazioni (+1,9%) e diffusa a tutti i comparti, con l'eccezione dell'energia (-5,7%). Nello stesso periodo, la marcata diminuzione dell'energia (-12,0%) spiega in ampia misura la flessione complessiva delle importazioni (-5,2%).

Rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, seconodo i dati Istat, a gennaio 2013 le esportazioni mostrano un ampio incremento (+17,7%), a fronte di una diminuzione significativa delle importazioni (-5,6%). A gennaio 2013 la bilancia commerciale con i paesi extra Ue registra un deficit di 2,3 miliardi di euro, più che dimezzato rispetto a gennaio 2012 (-5,2 miliardi). Nello stesso mese, si è ridotto il deficit energetico (da -6,1 miliardi nel 2012 a -5,2 miliardi nel 2013) e si è notevolmente ampliato il surplus nell'interscambio di prodotti non energetici (da 869 milioni nel 2012 a 2,9 miliardi nel 2013), spiegato per oltre il 90% dal forte avanzo commerciale nei beni strumentali.

PIATTAFORMA DI TRADING

  • Fai trading ora

    Fai trading ora

    Navigazione intuitiva con una piattaforma di trading pluripremiata. Maggiori informazioni su IG.com Altro »

Azioni in evidenza

  • Riflettori su Piazza Affari
    Riflettori su Piazza Affari
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,000,00%
    FNC.MI
    2,01-0,03-1,28%
    UCG.MI
    1,935-0,011-0,57%
    ISP.MI
    0,1839-0,0044-2,34%
    BMPS.MI
    0,736-0,008-1,08%
    TIT.MI
    12,80-0,12-0,93%
    ENI.MI
    3,956-0,018-0,45%
    ENEL.MI
    2,77-0,02-0,72%
    MS.MI
    0,000,00%
    F.MI

Titoli caldi

  • I più scambiati
    I più scambiati
    NomePrezzoVar.% Var.
    2,01-0,03-1,28%
    UCG.MI
    1,935-0,011-0,57%
    ISP.MI
    0,3508+0,0168+5,03%
    PMI.MI
    0,736-0,008-1,08%
    TIT.MI
    0,3732+0,0067+1,83%
    SPM.MI
  • Maggiori rialzi %
    Maggiori rialzi %
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,5335+0,0305+6,06%
    MLM.MI
    0,426+0,022+5,47%
    FNM.MI
    0,3508+0,0168+5,03%
    PMI.MI
    0,2419+0,0093+4,00%
    CNP.MI
    3,00+0,11+3,88%
    PAN.MI
  • Maggiori ribassi %
    Maggiori ribassi %
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,1735-0,0096-5,24%
    POL.MI
    0,565-0,030-5,04%
    ROS.MI
    1,12-0,06-5,00%
    CLF.MI
    1,16-0,05-4,21%
    ETH.MI
    0,1901-0,0082-4,14%
    MEC.MI
  •  
    Ultime quotazioni consultate
    Nome Prezzo Variazione Var. %Grafico 
    I codici visualizzati più di recente compaiono automaticamente in questo spazio usando questo campo ricerca:
    È necessario abilitare i cookie del browser per visualizzare le ultime quotazioni.
  • Notizie sulle quotazioni recenti

    •  
      Accedi per visualizzare le quotazioni nei tuoi portafogli.