Italia markets open in 3 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.619,53
    -534,30 (-1,97%)
     
  • EUR/USD

    0,9644
    -0,0044 (-0,45%)
     
  • BTC-EUR

    19.619,53
    -240,46 (-1,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,81
    -9,73 (-2,19%)
     
  • HANG SENG

    17.945,67
    +12,40 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     

Italia, commercio estero luglio in rosso per 361 million, ripresa export - Istat

La bandiera italiana sopra al palazzo del Quirinale a Roma

ROMA (Reuters) - La bilancia commerciale italiana ha registrato a luglio un nuovo deficit, anche se la dinamica congiunturale dell'export è risultata molto positiva nella media degli ultimi tre mesi.

Secondo i dati diffusi oggi da Istat, nel mese in esame il deficit è stato pari a 361 milioni di euro rispetto a un avanzo di 8,575 miliardi di euro nello stesso mese del 2021.

Le esportazioni sono aumentate del 18% su base annua, le importazioni del 44%.

A livello congiunturale, a luglio l'export segna un nuovo aumento dopo la battuta d'arresto di giugno, "spiegato per oltre la metà dall'incremento dei beni strumentali, dovuto anche alla vendita di mezzi di navigazione marittima", sottolinea l'istituto di statistica in una nota.

Con i Paesi dell'Unione europea, l'Italia a luglio ha segnato un surplus commerciale di 2,466 miliardi, contro un attivo di 1,932 miliardi nello stesso mese del 2021. L'export verso i Paesi Ue è cresciuto del 21,8% su base annua, l'import del 21,3%.

In generale, il deficit energetico si amplia ulteriormente "soprattutto a causa dei rialzi dei valori medi unitari all'import di gas ed energia elettrica" e raggiunge gli 11,412 miliardi da 3,815 miliardi di un anno prima.

Si amplia su base annua la flessione dell'export verso la Russia (-36,4%).

(Antonella Cinelli, editing Claudia Cristoferi)