Italia Markets close in 2 hrs 35 mins

La startup che aiuta i brand a crescere su Amazon si allarga

I due fondatori di Witailer, da sinistra Federico Salina e Jana Nurmukhanova

di Fabrizio Arnhold

La mission è quella di far crescere i brand su Amazon e sui principali marketplace online. Witailer, startup fondata da ex manager Amazon, ha annunciato un aumento di capitale di 300.000 euro. I capitali verranno utilizzati per supportare l’evoluzione delle soluzioni di business intelligence e analytics a disposizione dei brand clienti e per l’avvio dei progetti di sviluppo sui principali mercati europei.

I clienti

In due anni di attività, la società ha ottenuto la fiducia di brand come Barilla, Lavazza, Moleskine, Perfetti Van Melle e 3M. Grazie a un team composto da 20 persone, Witailer gestisce per conto dei propri clienti, un fatturato di più di 50 milioni di euro, interamente generato sui marketplace online.

La startup

Witailer nasce nel 2017 ed è la prima società italiana specializzata nell’aiutare i brand a navigare il complesso mondo dell’e-commerce e advertising, sopratutto su Amazon, e nell’utilizzo dei dati con soluzioni di business intelligence e gestione operativa del canale. I fondatori della società sono due ex senior manager di Amazon: Federico Salina e Jana Nurmukhanova. Salina, CEO di Witailer, è stato responsabile delle categorie Beauty e Personal Care su Amazon, mentre Nurmukhanova, COO della società, dopo aver lavorato in McKinsey & Company, ha avviato e gestito il business Fulfilment by Amazon in Italia.

L’aumento di capitale

Non tutti gli investitori sono uguali, proprio per questo abbiamo scelto chi avrebbe potuto supportarci non solo finanziariamente, ma anche dal punto di vista delle competenze necessarie per far diventare Witailer un punto di riferimento nel mondo tech B2B in Italia e all’estero”, ha dichiarato FedericoSalina, CEO di Witailer. “Stiamo già gestendo diversi progetti dove forniamo le nostre soluzioni agli headquarter internazionali dei brand e vogliamo continuare con forza in questa direzione”, conclude Salina.