Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.273,87
    -42,45 (-0,14%)
     
  • Nasdaq

    11.148,64
    -27,77 (-0,25%)
     
  • Nikkei 225

    27.120,53
    +128,32 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    0,9888
    -0,0098 (-0,98%)
     
  • BTC-EUR

    20.289,77
    -384,86 (-1,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    456,09
    -2,31 (-0,50%)
     
  • HANG SENG

    18.087,97
    +1.008,46 (+5,90%)
     
  • S&P 500

    3.783,28
    -7,65 (-0,20%)
     

Stellantis prevede addio redditizio per 'muscle car' a benzina di Dodge

Un modello di Dodge Challenger in mostra a una concessionaria a Gaithersburg, Maryland, Stati Uniti

DETROIT (Reuters) - Il marchio Dodge di Stellantis intende trarre il massimo profitto dall'addio alle 'muscle car' a benzina Challenger e Charger, la cui produzione dovrebbe terminare alla fine del prossimo anno, ha comunicato ieri la società.

Dodge offrirà presso alcuni concessionari sette versioni a basso volume "ispirate dalla storia" dei modelli Charger e Challenger , presentandole in anteprima - coperte da teli copriauto - in occasione di una serie di eventi iniziati ieri, in un ritorno a tattiche di marketing che erano già in uso quando gli attuali leader del marchio iniziavano la loro carriera.

L'ultima serie delle attuali muscle car Dodge sarà assegnata ai concessionari in una sola occasione, ha detto ai giornalisti Tim Kuniskis, Ceo del marchio. I clienti potranno verificare quali concessionari riceveranno il modello di loro interesse.

Con il loro stile retrò e i motori a benzina a sei e otto cilindri, la Challenger e la Charger rappresentano un ritorno alle muscle car di Detroit degli anni Sessanta e Settanta. E come le loro antenate, le attuali muscle car Dodge sono state messe fuori pista dalle normative volte a ridurre l'inquinamento.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Sabina Suzzi)