Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    35.398,82
    -11,31 (-0,03%)
     
  • Dow Jones

    40.003,59
    +134,21 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    16.685,97
    -12,35 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    38.787,38
    -132,88 (-0,34%)
     
  • Petrolio

    80,00
    +0,77 (+0,97%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.472,06
    +1.121,51 (+1,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.369,64
    -4,20 (-0,31%)
     
  • Oro

    2.419,80
    +34,30 (+1,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0872
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    5.303,27
    +6,17 (+0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.553,61
    +177,08 (+0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.064,14
    -8,31 (-0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8555
    -0,0021 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    0,9881
    +0,0038 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4787
    -0,0007 (-0,05%)
     

Ue sottopone Booking.com a rispetto normativa su digitale, avvia indagine su X

Foto illustrativa dell'applicazione di Booking.com

PARIGI (Reuters) - La Commissione europea ha fatto sapere di aver designato il sito web di prenotazioni alberghiere Booking.com come "gatekeeper", sottoponendolo a rigorosi obblighi dell'Ue, e ha inoltre avviato un'indagine per determinare ulteriormente lo status normativo del social network X.

L'Ue ha anche specificato che, ai sensi del Digital Markets Act (Dma) dell'Unione europea, i servizi di pubblicità online X Ads e TikTok Ads non si qualificano come gatekeeper.

A marzo la Commissione ha detto che X, la piattaforma di Elon Musk, ByteDance, proprietario di TikTok, e Booking.com potrebbero rientrare nei criteri dell'Ue che li sottopongono alle severe norme sulla tecnologia che individuano i cosiddetti gatekeeper.

L'Ue ha detto oggi che Booking.com rientra nell'ambito del Dma - in linea con il parere dell'azienda stessa - mentre ha aperto un'indagine di mercato per valutare ulteriormente la contestazione presentata da X, che si oppone allo status di gatekeeper.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ByteDance è stata designata come gatekeeper nel luglio dello scorso anno, mentre TikTok ha contestato la decisione presso la seconda corte europea.

Il Digital Markets Act è uno delle normative più severe che punta a contrastare la posizione dominante delle Big Tech sul mercato, imponendo obblighi più rigidi per moderare i contenuti, consentire una concorrenza leale e rendere più facile per i consumatori passare da un servizio all'altro.

La normativa designa come gatekeeper le aziende con più di 45 milioni di utenti attivi mensili e 75 miliardi di euro di capitalizzazione di mercato, che forniscono uno dei servizi di piattaforma principali per gli utenti business.

Dopo la designazione a gatekeeper, Booking.com ha ora sei mesi di tempo per presentare una relazione dettagliata sulla propria conformità, ha detto la Commissione. Tuttavia, alcune regole del Dma sono applicabili con effetto immediato, in particolare l'obbligo di informare la Commissione di qualsiasi concentrazione prevista nel settore digitale.

Se un gatekeeper non rispetta il Dma, la Commissione può imporre sanzioni fino al 10% dei ricavi totali dell'azienda a livello globale, che possono arrivare al 20% in caso di violazioni ripetute. L'organo può anche imporre dei limiti alle attività di acquisizione.

Alphabet, Amazon, Apple, Meta e Microsoft sono stati designati gatekeeper lo scorso anno.

A partire dal 7 marzo, dovranno rendere le loro app di messaggistica interoperabili con i rivali e lasciare che gli utenti decidano quali app preinstallare sui dispositivi. Non potranno inoltre favorire i propri servizi rispetto a quelli dei concorrenti o impedire agli utenti di rimuovere il software o le app preinstallate.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Stefano Bernabei)