Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 3 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    34.478,96
    -158,79 (-0,46%)
     
  • Dow Jones

    40.358,09
    -57,35 (-0,14%)
     
  • Nasdaq

    17.997,35
    -10,22 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    39.154,85
    -439,54 (-1,11%)
     
  • Petrolio

    77,95
    +0,99 (+1,29%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.229,73
    -222,93 (-0,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.369,81
    +3,92 (+0,29%)
     
  • Oro

    2.418,10
    +10,80 (+0,45%)
     
  • EUR/USD

    1,0852
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    5.555,74
    -8,67 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    17.311,05
    -158,31 (-0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.871,78
    -45,02 (-0,92%)
     
  • EUR/GBP

    0,8397
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9604
    -0,0065 (-0,67%)
     
  • EUR/CAD

    1,4955
    -0,0001 (-0,01%)
     

Borsa Milano, avvio piatto in attesa dati domani, giù Stellantis, corre Safilo

Un uomo davanti alla borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio poco mosso a Piazza Affari in una seduta ancora ingessata in trading range.

Fra gli investitori prevale sempre la prudenza in attesa degli importanti dati sull'inflazione negli Usa e nella Ue domani.

Alle 9,40 il Ftse Mib è sostanzialmente piatto.

Titoli del lusso a due velocità: Brunello Cucinelli sale del 4%, mentre Ferragamo arretra del 2%.

Su tutti svetta Safilo con un balzo del 7,5% sulle indiscrezioni di MF, secondo cui l'azienda ha interrotto i colloqui per la potenziale acquisizione dell'83% di Marcolin messa in vendita da PAI-Partners in quanto avrebbe considerato troppo alta la richiesta di 1,3 miliardi avanzata dal fondo francese. Gli analisti di Intesa Sanpaolo sottolineano che "l'indiscrezione conferma la nostra idea che l'integrazione con Marcolin avrebbe un senso industriale ma il gap significativo nella valutazione delle due aziende costituisce un ostacolo alle discussioni".

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Sbanda Campari, in flessione dell'1,1%, penalizzata dalla notizia che la procura di Milano ha aperto una inchiesta per omessa dichiarazione dei redditi nei confronti della società Lagfin, holding e cassaforte con sede in Lussemburgo del gruppo Campari. Campari Group ha precisato che né Davide Campari-Milano né alcuna delle sue controllate sono oggetto di indagine da parte delle autorità e dunque non è previsto alcun impatto sulle società. Gli analisti di Intesa Sanpaolo, tuttavia, a causa dello scenario incerto si attendono un po' di volatilità sul titolo "finché l'impatto reale su Campari diventerà più chiaro".

Eni sale dello 0,65%. Stamani la major ha reso noto un accordo vincolante con Hilcorp per la vendita del 100% degli asset upstream di Nikaitchuq e Oooguruk detenuti dal gruppo energetico italiano in Alaska. Il valore dell'operazione sarà comunicato al closing. Equita ritiene che "il range di valorizzazione possa essere individuato tra 0,4-0,8 miliardi in funzione del multiplo applicato".

Stellantis arretra del 2,4%. Sul titolo Equita ha ridotto la raccomandazione a 'hold' a causa del "taglio delle stime sotto il consensus e del debole news flow che ci aspettiamo a breve".

Infine, poco mosse le banche con Intesa Sanpaolo in flessione dello 0,3%, UniCredit a +0,3%. Stabili Banco Bpm e Mps.

(Giancarlo Navach, editing Sabina Suzzi)