Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    40.426,39
    +10,95 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    18.024,51
    +16,94 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    39.594,39
    -4,61 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0858
    -0,0035 (-0,33%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.880,31
    -1.063,68 (-1,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.356,25
    -29,01 (-2,10%)
     
  • HANG SENG

    17.469,36
    -166,52 (-0,94%)
     
  • S&P 500

    5.565,59
    +1,18 (+0,02%)
     

Borsa Usa, futures in rialzo, focus su dati occupazione

Trader al Nyse a New York

(Reuters) - I futures sugli indici azionari statunitensi sono in rialzo in vista dei dati sul settore manifatturiero, mentre l'attenzione si concentra anche sui numeri del mercato del lavoro statunitense che saranno analizzati nel corso della settimana per trovare indicazioni sul percorso di politica monetaria della Federal Reserve.

Negli scambi premarket l'azienda di chip per l'intelligenza artificiale Nvidia cede l'1,8%, dopo gli scambi incerti della scorsa settimana, insieme alla debolezza di altri titoli di semiconduttori. Megacap come Alphabet, Microsoft e Amazon.com sono in leggero rialzo tra lo 0,5% e l'1%.

L'attenzione si concentrerà sulle indagini Pmi sul settore manifatturiero di Ism e S&P Global nel corso della giornata, dopo l'indice dei prezzi delle spese per consumi personali (Pce) di venerdì, che è rimasto invariato a maggio e ha sottolineato la tendenza al rallentamento dell'inflazione e alla tenuta della crescita economica. L'indice Pce è una delle misure dell'inflazione monitorate dalla Fed.

Domani sono previsti anche i dati Jolts sulle aperture di posti di lavoro, mercoledì i dati Adp sull'occupazione, gli ordinativi manifatturieri, i dati del Pmi a cura di Ism sui servizi e i verbali dell'ultima riunione politica della Fed.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I dati sugli occupati non agricoli sono previsti invece per giovedì, quando le contrattazioni saranno chiuse per la festa dell'Indipendenza degli Stati Uniti.

Secondo Lseg FedWatch, i trader mantengono ampiamente le loro previsioni su circa due tagli dei tassi di interesse quest'anno, a partire da settembre.

Il Nasdaq e l'indice di riferimento S&P 500 hanno registrato venerdì il terzo rialzo trimestrale consecutivo, con l'indice tech-heavy che è riuscito a farlo per la prima volta in tre anni.

"Siamo a metà strada, ed è decisamente l'ora di festeggiare, almeno se si fa parte di un indice a grande capitalizzazione, market-weighted o dei Magnifici 7", ha scritto Howard Silverblatt, senior index analyst presso S&P Dow Jones Indices.

"Il mercato ha continuato a non avere problemi con il ritardo della Fed, con le questioni geopolitiche o con le elezioni americane in corso... Luglio dovrebbe essere dominato dai risultati societari e, soprattutto, dalle aspettative per la seconda metà del 2024".

Mentre i titoli più pesanti sostengono ampiamente la traiettoria rialzista di Wall Street grazie all'ottimismo sull'intelligenza artificiale e sui tagli dei tassi d'interesse, il Dow delle blue-chip è indietro rispetto agli altri indici con un calo trimestrale.

A causa della mancanza di guadagni su ampia base, gli operatori di mercato sottolineano i timori per il mantenimento di un rally così distorto, invocando la necessità di una maggiore diversificazione nei portafogli degli investitori.

Alle 12,50, i futures sul Dow sono in rialzo dello 0,16%, quelli sull'S&P 500 dello 0,12%, e i futures sul Nasdaq 100 dello 0,08%.

Spirit AeroSystems avanza del 5,3% in seguito all'accordo di Boeing di acquistare il fornitore di fusoliere per 4,7 miliardi di dollari in un'operazione carta contro carta. Il titolo scende dell'1,3%.

Li Auto, quotata a Wall Street, avanza del 4,2% dopo che le consegne di veicoli elettrici del produttore cinese sono aumentate del 46,7% su base annua nel mese di giugno.

I titoli legati alle criptovalute come Coinbase Global, Riot Platforms, Marathon Digital e Microstrategy salgono tra l'1,8% e il 3,9% dopo che i prezzi dei bitcoin sono balzati del 4,5% ai massimi di una settimana.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Cristina Carlevaro)