Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 1 hour 53 minutes
  • FTSE MIB

    34.287,30
    -81,89 (-0,24%)
     
  • Dow Jones

    40.993,14
    +38,66 (+0,09%)
     
  • Nasdaq

    18.206,84
    -302,50 (-1,63%)
     
  • Nikkei 225

    41.097,69
    -177,39 (-0,43%)
     
  • Petrolio

    81,96
    +1,20 (+1,49%)
     
  • Bitcoin EUR

    59.272,91
    +809,43 (+1,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.344,99
    +2,67 (+0,20%)
     
  • Oro

    2.480,00
    +12,20 (+0,49%)
     
  • EUR/USD

    1,0946
    +0,0043 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    5.617,06
    -50,14 (-0,88%)
     
  • HANG SENG

    17.739,41
    +11,43 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.899,73
    -48,10 (-0,97%)
     
  • EUR/GBP

    0,8398
    -0,0003 (-0,04%)
     
  • EUR/CHF

    0,9681
    -0,0062 (-0,64%)
     
  • EUR/CAD

    1,4955
    +0,0055 (+0,37%)
     

Forex, dollaro sale, yen a minimi da 38 anni su rendimenti Treasury

Banconote di yen e dollari

SINGAPORE/LONDRA (Reuters) - Il dollaro è sostenuto dall'aumento dei rendimenti statunitensi, mentre le divise a basso rendimento come lo yen, bloccato ai minimi dal 1986, avvertono la pressione.

I rendimenti del Treasury decennale di riferimento sono saliti di quasi 14 punti base al 4,479% durante la notte, con gli analisti che attribuiscono il rialzo alle previsioni di vittoria di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti, che a sua volta porterà a dazi e costi di finanziamento più elevati.

Mentre il dollaro sale, alle 11,30 l'euro scende dello 0,2% a 1,0714 dopo aver ceduto parte di un piccolo rally in seguito al risultato del primo turno delle elezioni francesi, più o meno in linea con i sondaggi.

Lo yen scende a 161,6 per dollaro, il valore più basso in quasi 38 anni, estendendo una discesa guidata principalmente dall'ampio divario nei tassi di interesse tra Stati Uniti e Giappone.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Contro l'euro, lo yen si attesta a 173,18 dopo aver toccato un minimo storico di 173,67 ieri.

L'indice del dollaro avanza dello 0,09% a 105,993, con i riflettori puntati sui dati sull'apertura dei posti di lavoro previsti in giornata e sui commenti del presidente della Federal Reserve Jerome Powell quando salirà sul palco del forum della Bce in Portogallo.

La sterlina cede lo 0,13% a 1,2630 dollari, ai minimi da metà maggio.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Cristina Carlevaro)