Italia markets open in 8 hours 36 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    +697,49 (+2,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2053
    -0,0035 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    41.197,93
    +3.330,47 (+8,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,63
    +54,40 (+5,86%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Il Petrolio Punta Deciso i Livelli pre-Covid

Flavio Ferrara
·2 minuto per la lettura

In questa settimana si è assistito ad un importante rialzo dell’oro nero coadiuvato anche dalla notizia di ieri 10 febbraio delle scorte settimanali USA del petrolio. Dato molto inatteso dagli analisti che avevano previsto un aumento delle scorte di 0,985 milioni mentre in realtà questi sono scesi di oltre i 6,6 milioni (6,644 milioni esattamente).

Il dato ha portato a partire dalle ore 17 (notizia delle scorte data alle 16.30 ora italiana) ad un rialzo deciso e ad un apprezzamento di quasi 1 punto percentuale in meno di due ore.

Greggio al ribasso nella sessione asiatica

Una sessione di alti e bassi per il petrolio questa notte dove il prezzo era scambiato nelle prime ore a 58,136$ in ribasso dello 0,36% per poi ritornare allo stesso prezzo di chiusura della giornata precedente.

All’apertura della sessione europea non è cambiato tanto, difatti al momento della scrittura il prezzo dell’oro nero è rimasto pressoché invariato intorno ai 58,286$ al barile.

Ovviamente dal punto di vista operativo ci sono importanti novità.

Nella giornata di ieri il prezzo ha testato un livello di prezzo annuale a 58,873$, preludio di inizio di fase di ritracciamento?

Il dato del calendario economico di ieri 10 febbraio sulle scorte può essere visto come un primo input ribassista ma occorre analizzare meglio la situazione.

Analisi e proiezioni del petrolio greggio

Il grafico dal punto di vista settimanale è decisamente chiaro. Dopo una fase laterale durato quasi 4 settimane, il prezzo del petrolio ha rotto in forte rialzo cambiando la view di lungo termine delle Onde di Elliott.

Per dovere di cronaca, la precedente view sul petrolio era ribassista ma le ultime due candele settimanali hanno, come anticipato poco fa, decisamente cambiato la visione di lungo termine sulla commodity.

Siamo all’interno dell’Onda 3 Primaria rialzista con target a 71,73$ che evidenzia la volontà del petrolio di recuperare le perdite causa pandemia.

Dal punto di vista operativo è saggio attendere un ritracciamento. Fibonacci in questo caso può dare una grossa mano poiché è probabile inizi a breve un ritracciamento con obiettivo zona 50/61.8 (55,29$ – 54,43$).

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: