Italia markets closed
  • FTSE MIB

    20.648,85
    +295,87 (+1,45%)
     
  • Dow Jones

    28.725,51
    -500,10 (-1,71%)
     
  • Nasdaq

    10.575,62
    -161,89 (-1,51%)
     
  • Nikkei 225

    25.937,21
    -484,84 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    79,74
    -1,49 (-1,83%)
     
  • BTC-EUR

    19.816,10
    -201,96 (-1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    443,49
    +0,06 (+0,01%)
     
  • Oro

    1.668,30
    -0,30 (-0,02%)
     
  • EUR/USD

    0,9801
    -0,0018 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    3.585,62
    -54,85 (-1,51%)
     
  • HANG SENG

    17.222,83
    +56,96 (+0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.318,20
    +39,16 (+1,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8781
    -0,0041 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    0,9669
    +0,0095 (+1,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,3549
    +0,0120 (+0,89%)
     

Marcus Mumford racconta gli abusi sessuali subiti da bambino

Marcus Mumford ha subito abusi sessuali da bambino.

In un'intervista per il numero di settembre 2022 di GQ, il frontman dei Mumford & Sons ha raccontato che la canzone Cannibal, contenuta nel suo prossimo album solista Self-Titled, parla delle sue esperienze.

«Come molte persone - e lo sto scoprendo sempre di più man mano che andiamo avanti e che lo faccio ascoltare alla gente - sono stato abusato sessualmente da bambino», ha detto, precisando che l'abuso è avvenuto quando aveva sei anni.

«Non da parte della famiglia e non in chiesa, come qualcuno potrebbe pensare. Ma non ne ho parlato con nessuno per 30 anni».

Mumford ha poi spiegato di aver rimosso l'abuso dalla sua mente fino a dopo l'uscita dell'album «Delta» dei Mumford & Sons, avvenuto alla fine del 2018.

Dopo aver lottato contro l'alcol e gli squilibri alimentari, nel 2019 ha toccato il fondo e ha chiesto consiglio a un terapista del trauma.

«A quanto pare, è molto comune. Una volta che si sgancia la negazione e si inizia il processo di rimozione della soppressione, è molto naturale che quelle cose vengano fuori», ha continuato il 35enne. «Ho avuto problemi di respirazione per tutta la vita. Non di asma, ma solo di fiato».

In questa fase, Mumford sta lavorando sul senso di vergogna che lo attanaglia da sempre.

«Ho vissuto la maggior parte della mia vita adulta, fino a poco tempo fa, vergognandomi. Probabilmente è iniziato tutto quando avevo sei anni, ma sono diventato dipendente dalla vergogna, strati e strati di vergogna, ed è per questo che ora sento di aver fatto un sacco di cose per capirlo», ha aggiunto.

«Ora che sono in grado di smontare gli schemi e di scalfire gli strati di vergogna, mi sento libero, più libero di quanto non sia mai stato da molto tempo a questa parte».

Self-Titled uscirà il 16 settembre.