Italia Markets closed

Previsioni giornaliere fondamentali USD/JPY– Preoccupazioni sull’accordo commerciale, le violenze a Hong Kong spingono gli investitori verso lo Yen

James Hyerczyk

Il Dollaro / Yen è scambiato in ribasso mercoledì poiché la maggior parte dei principali attori rimane in disparte in vista dei rapporti statunitensi sull’inflazione dei consumatori e delle testimonianze del presidente della Federal Reserve Jerome Powell.

Le prime azioni sui prezzi di oggi sono alimentate da un picco inferiore dei rendimenti del Tesoro USA. Allo stesso tempo, la domanda di attività rischiose è relativamente piatta, con le azioni in bilico appena al di sotto dei massimi record.

Alle 10:06 GMT, l’ USD/JPY è scambiato a 108,909, in calo dello 0,122 o -0,11%.

Acquisto sicuro

Il calo dei rendimenti potrebbe essere stato innescato dall’acquisto di un porto sicuro in risposta ai mercati azionari più deboli in Asia e in Europa in risposta alla minaccia del presidente Trump americano di aumentare “sostanzialmente” le tariffe se la Cina non fosse riuscita a concordare un accordo commerciale.

Inoltre, cresce anche la preoccupazione che l’intensificarsi dei disordini a Hong Kong potrebbe provocare un giro di vite cinese, spingendo le azioni di Hong Kong in calo del 2%.

Nelle ultime settimane, la probabilità di un accordo commerciale si è spostata sul lato positivo. I rischi venivano eliminati dal tavolo. Ora sembra che gli investitori stiano realizzando che il rischio è ancora lì e stanno proteggendo il mercato del Tesoro, restringendo lo spread tra titoli di stato statunitensi e titoli di stato giapponesi, rendendo allo stesso tempo lo yen giapponese una risorsa più attraente.

Kuroda di BOJ respinge le politiche giapponesi collegate a MMT

Il governatore della Bank of Japan Haruhiko Kuroda ha affermato che non c’è verità sul fatto che la politica fiscale e monetaria del Giappone sia collegata alla “Modern Monetary Theory” (MMT), un’idea lanciata da alcuni accademici statunitensi per stampare denaro senza limiti sulla banca- far rotolare il debito pubblico per le spese fiscali.

“La Banca del Giappone acquista titoli di stato per creare una forma appropriata per la curva dei rendimenti e raggiungere il suo obiettivo di inflazione”, ha detto Kuroda al parlamento.

“Non è vero che le politiche fiscali e monetarie del Giappone sono guidate sulla base propagandata da MMT”, ha detto.

Previsioni giornaliere

Mentre la maggior parte dei trader si concentrerà sui fattori di rischio mercoledì, alcuni guarderanno i dati sull’inflazione degli Stati Uniti e la testimonianza della Fed Powell.

Il Dipartimento del lavoro americano rilascerà il suo indice dei prezzi al consumo (CPI) alle 13:30 GMT. Si prevede che i prezzi al consumo negli Stati Uniti siano aumentati dello 0,3% ad ottobre ad ottobre, e ad un tasso annuale dell’1,7%. Più alti sono i numeri, migliore è il dollaro USA.

L’IPC core, che esclude i prezzi volatili degli alimenti e dell’energia, dovrebbe aumentare dello 0,2% ad ottobre, dopo un balzo dello 0,1% a settembre. Questa stima mensile sarebbe un aumento del 2,4% dall’ottobre dello scorso anno.

Sempre mercoledì, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parlerà al Comitato economico congiunto del Congresso sulle attuali prospettive economiche, a partire dalle 16:00 GMT. Gli investitori cercheranno dettagli additivi sull’attuale impressione della banca centrale sulla salute dell’economia dopo che la Fed ha tagliato i tassi il 30 ottobre e ha segnalato che si stava avvicinando a una pausa.

Nonostante l’importanza dei dati sull’inflazione dei consumatori e la testimonianza di Powell, non credo che l’USD/JPY sarà scosso da tutto ciò che questi eventi mostrano. Si prevede che l’inflazione rimanga docile e Powell di solito ha le labbra cucite, quindi non dovrebbe scuotere i mercati.

Tuttavia, cerca i trader USD/JPY di rimanere principalmente preoccupati per la mancanza di progressi nei negoziati commerciali USA-Cina. Inoltre, tieni d’occhio i rendimenti del Tesoro poiché il loro movimento controlla la direzione del Dollaro/Yen.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: