Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    39.951,91
    -1.076,36 (-2,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Previsioni su Oro, Petrolio e Gas Naturale: Oro Vicino alla Resistenza a 1850 Dollari

Alberto Ferrante
·3 minuto per la lettura

L’oro sta continuando a muoversi lentamente in rialzo, dando vita a un rally di estensione non particolarmente elevata, ma che dura già da diversi giorni. Lentamente, il prezzo sta mirando verso i 1850 dollari l’oncia.

Ancora in rialzo anche il petrolio greggio, mentre il gas naturale oscilla rapidamente tra i 2,8 e i 3 dollari.

Previsioni sul prezzo dell’Oro

Il prezzo dell’oro si trova stamattina, alle ore 8:15, a quota 1842 dollari l’oncia.

L’andamento resta rialzista e l’oro potrebbe continuare a muoversi anche nella seduta odierna intorno ai 1850 dollari l’oncia, dove troverà con tutta probabilità una forte resistenza, che coincide con la media mobile a 50 giorni.

Il primo valore di supporto si trova invece a quota 1834 dollari l’oncia, a cui seguirebbe quello a 1788 dollari qualora il prezzo dovesse interrompere bruscamente il suo rally.

Previsioni sul Prezzo del Petrolio e del Gas Naturale

Nella seduta di ieri, i mercati del petrolio greggio hanno continuato a muoversi in rialzo, lasciando intendere che la forza propulsiva che spinge il prezzo, sia per il Wti che per il Brent, non si è del tutto esaurita.

Nonostante il ritmo di crescita più contenuto, alle ore 8:15 il Wti è scambiato a 58,43 dollari.

Quanto al Brent, il prezzo attuale è di 61,19 dollari.

Proprio il Brent ha tentato più volte questa settimana di aggredire il prezzo di 62 dollari al barile, che indicherebbe un nuovo massimo relativo, ma pare che gli investitori non siano ancora pronti a puntare su un rialzo del genere.

Ad ogni modo, la fascia di supporto resta solida sia per Wti che per Brent, rispettivamente a 58 e 60 dollari al barile.

Quanto al gas naturale, nella serata di ieri i prezzi hanno continuato a muoversi al rialzo e adesso si trova nuovamente vicino ai 3 dollari, precisamente a quota 2,981 dollari.

Per questa risorsa valgono le valutazioni delle scorse giornate: quando il prezzo testa o supera i 3 dollari, si possono già ipotizzare dei forti volumi di vendita in grado di spingere indietro il gas fino a quota 2,8 o 2,9.

Allo stato attuale, comunque, il supporto si trova a quota 2,82 dollari, mentre la resistenza coincide con i massimi di questo mese, a 3,057 dollari.

Il Calendario Economico della Settimana

Ieri il FTSE Mib di Piazza Affari ha ceduto parte dei rialzi degli scorsi giorni, segnando un’altra chiusura in rosso del -0,15.

In lieve calo anche gli altri indici europei, con il CAC40 di Parigi che ha chiuso al -0,12%, l’Ibex-35 di Madrid al -0,40% e il DAX30 di Francoforte al -0,42%.

Nella giornata di oggi, si attendono l’indice dei prezzi all’ingrosso in Germania, le richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione negli USA (che la settimana scorsa hanno mostrato valori migliori rispetto alle attese) e ancora altre Aste in Europa e negli USA.

Sempre quest’oggi, inoltre, si conosceranno due market movers di rilievo, vale a dire il report mensile dell’OPEC, che sicuramente impatterà sul prezzo del greggio, e il report dell’UE con le Previsioni Economiche per l’Eurozona.

Infine, la settimana volge al termine domani con il PIL del quarto trimestre 2020 nel Regno Unito e la sua produzione industriale e manifatturiera a Dicembre 2020.

I dati sulla produzione industriale saranno forniti, nel corso della giornata, anche dall’Unione Europea.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: