Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.880,24
    +618,34 (+1,98%)
     
  • Nasdaq

    11.535,27
    +180,66 (+1,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0696
    +0,0134 (+1,27%)
     
  • BTC-EUR

    27.490,16
    -765,57 (-2,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    658,61
    -16,27 (-2,41%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.973,75
    +72,39 (+1,86%)
     

Prezzi Crypto: Cardano (ADA), Tornano le Mani Forti Dopo la Paura di Ieri

Oggi è venerdì 13, ma la giornata veramente sfortunata quest’anno è arrivata un giorno prima delle pretese della cabala. Giovedì 12 verrà ricordato a lungo – almeno dagli operatori che si interessano di valute digitali – come il giorno in cui Bitcoin è sceso sotto i $ 27000.

Fortunatamente, a poche ore dal maremoto pare già che la tempesta si stia placando e che il cryptomare stia tornando navigabile. BTC ha recuperato in fretta e furia i $ 30000 e un po’ tutte le 10 altcoin più capitalizzate stanno seguendo a ruota il cugino più anziano. Oggi ci occupiamo in particolare della settima valuta più capitalizzata a livello globale: Cardano (ADA).

+55% Dopo la Paura di Ieri

Mentre sono le 19.39 CET di venerdì 13 maggio, ADA viene scambiato sui principali exchanges a 0.5575 contro dollaro USA, in aumento del +18% su base giornaliera. Il recupero complessivo messo in atto dalla crypto in meno di 24 ore si è spinto fino ad un +55% di ampiezza, misurata dai minimi di ieri a 0.3909 fino al picco odierno di quota 0.6070.

Quindi i prezzi stanno riprendendo, ma quali sono le condizioni del morale della community, dopo il colpo di frusta ricevuto questa settimana? Sfortunatamente, sembra che le prime ripercussioni del ribasso si siano avute sull’attività di sviluppo dell’ecosistema, esattamente come era già avvenuto nelle passate settimane in occasione di un altro calo dei prezzi.

In effetti, l’attività di sviluppo di Cardano è ancora fortemente legata all’andamento dei prezzi di ADA. Un problema non da poco a livello di appeal per gli investitori, che quando si parla di crypto pretendono di vedere rally frequenti e profitti esplosivi.

Quando Scende il Prezzo Cala lo Sviluppo

Eppure, sembra che il fondatore di Cardano Charles Hoskinson non sia troppo preoccupato per i minimi raggiunti ieri dal mercato. Un certo nervosismo è trapelato però da un suo tweet del 12 maggio scorso, in cui ha suggerito (con una colonna sonora da Trono di Spade come sottofondo) che ci si debba preparare a tutto, anche ad un possibile “cryptowinter”.

Alcuni osservatori hanno notato come Hoskinson sia (probabilmente) solo stufo di farsi chiedere dagli investitori quando ADA vedrà la sua prossima corsa al rialzo. Paventare un “cryptowinter” potrebbe essere, per così dire, solo una provocazione per allontanare gli investitori più delicati dalla comunità on-line, e conservare solo quei sostenitori, investitori e sviluppatori che hanno veramente fiducia nel progetto (e peli sullo stomaco).

Le Mani Forti Fanno Shopping

Nel frattempo è da segnalare che Cardano ha visto un picco nelle transazioni delle “Whales” (i grossi investitori) per un controvalore superiore a $ 100.000. Il solo 12 maggio ci sono state 2.397 transazioni di questo tipo di operatori, nel monmento in cui ADA veniva scambiato a circa $ 0,4000. Si tratta di livelli che non venivano registrati sin dal 24 marzo 2022. Sembra quindi che le mani forti abbiano deciso che è un buon momento per riempire le borse della spesa.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli