Italia markets close in 3 hours 42 minutes
  • FTSE MIB

    24.469,85
    -248,96 (-1,01%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,93 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,94 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.162,83
    -120,20 (-0,42%)
     
  • Petrolio

    73,93
    -2,35 (-3,08%)
     
  • BTC-EUR

    15.470,44
    -473,67 (-2,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,62
    -3,04 (-0,79%)
     
  • Oro

    1.757,00
    +3,00 (+0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,0472
    +0,0068 (+0,65%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.297,94
    -275,64 (-1,57%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.930,33
    -32,08 (-0,81%)
     
  • EUR/GBP

    0,8654
    +0,0058 (+0,68%)
     
  • EUR/CHF

    0,9882
    +0,0046 (+0,47%)
     
  • EUR/CAD

    1,4070
    +0,0164 (+1,18%)
     

Bond corporate scossi da rischio politico italiano - Ifr

LONDRA (Reuters) - L'effetto a catena provocato dalla notizia shock della coalizione di governo italiana non ha dato segno di attenuarsi questa settimana con numerose società investment-grade che hanno scelto di evitare il mercato dei bond.

Quando Atlantia e Fincantieri hanno fatto partire i loro incontri con gli investitori lunedì, il mercato aveva appena iniziato a reagire alla decisione del Movimento 5 Stelle e della Lega Nord di firmare un accordo per formare una coalizione di governo.

La notizia ha provocato il rialzo dello spread Btp/Bund, arrivato sino a 215 punti base oggi, in base a Tradeweb, il picco più alto da gennaio 2014.

Dopo aver concluso i loro roadshow mercoledì, Atlantia e Fincantieri hanno deciso al momento di lasciar perdere col mercato obbligazionario, dopo che l'accresciuta volatilità ha reclamato la seconda vittima di quest'anno: Whirlpool.

"Non è che agli investitori non piacciano le storie aziendali o gli emittenti, è solo che il mercato è troppo instabile per prendere una qualunque decisione ragionevole di investimento. Abbiamo in realtà investitori che ci chiedono di aspettare", ha detto uno dei lead per entrambe le operazioni.

Atlantia punta a una transazione in più tranche a tasso fisso denominata in euro con scadenza dai 6 ai 15 anni. I proventi serviranno per l'acquisizione di Abertis.

L'operazione in scala più ridotta di Fincantieri potrebbe concretizzarsi la settimana prossima, condizioni di mercato permettendo. Fincantieri punta a una emissione da minimo 300 milioni di euro con scadenza da 5 a 7 anni.