Italia Markets closed

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Davide Pantaleo
 

Petrolio: chiusura in calo ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono scese dello 0,69% a 56,81 dollari.

Giappone: conclusione negativa oggi per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 fermarsi a 22.868,71 punti, in calo dello 0,2%. 

Wall Street: chiusura positiva ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&p500 sono saliti dello 0,03% e dello 0,14%, mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato lo 0,32% a 6.789,12 punti.

Dati Macro ed Eventi Usa: è previsto l'aggiornamento relativo alle richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 229mila a 231mila unità. Per le scorte all'ingrosso di settembre si prevede una variazione positiva dello 0,3%, in frenata rispetto al rialzo dello 0,9% precedente.

Risultati societari Usa: da seguire prima dell'apertura di Wall Street i risultati del terzo trimestre di Office Depot (NasdaqGS: ODP - notizie) che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un utile per azione pari a 0,14 dollari.
A mercati chiusi l'attenzione si sposterà sui conti di Nvidia (Swiss: NVDA.SW - notizie) e di Walt Disney (Swiss: DIS-USD.SW - notizie) , dai quali ci si attende un eps pari rispettivamente a 0,94 e a 1,14 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: non sono attesi dati macro di rilievo e si guarderà solo alla Germania dove sarà reso noto l'aggiornamento relativo alla bilancia commerciale di settembre che dovrebbe mostrare un saldo positivo di 21,1 miliardi di euro, rispetto ai 21,6 miliardi di agosto.
In mattinata è prevista la pubblicazione del bollettino economico della BCE (Toronto: BCE-PRA.TO - notizie) e la presentazione da parte della Commissione europea delle previsioni macroeconomiche.

Risultati societari a Piazza Affari: a presentare i conti del terzo trimestre saranno Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) , Banca Mediolanum, Banco BPM, Brembo, Leonardo, Poste Italiane (Dusseldorf: 29884131.DU - notizie) e Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) .
Alla prova dei conti anche diverse società a piccola e media capitalizzazione e si tratta di: Banca Popolare di Sondrio, Credem, De Longhi, Diasorin (EUREX: 3242311.EX - notizie) , doBank, Fincantieri, Aeffe (Milano: AEF.MI - notizie) , Avio, Banca Finnat (Milano: BFE.MI - notizie) , Banca Ifis (Londra: 0NBX.L - notizie) , BE Think, D'Amico Int. Shipping, Falck Renewables (Londra: 0NXV.L - notizie) , Gefran (Milano: GE.MI - notizie) , IGD, IT Way, Massimo Zanetti BG, Mondadori, Retelit (Francoforte: EAEN.F - notizie) , Zignago Vetro, Banca Profilo, Banco di Desio e Brianza (Milano: BDBR.MI - notizie) , Management & Capitali, Monrif (Berlino: 569519.BE - notizie) , Poligrafici Editoriale e Zucchi.

Bper Banca: la società ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile netto, escluse le quote di terzi, in rialzo del 47,3% a 148,96 milioni di euro.

YNap: il gruppo si è lasciato alle spalle i primi nove mesi del 2018 con ricavi netti pari a 1,5 miliardi di euro, in aumento del 18,6% su base organica.   

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online