Italia Markets closed

Borsa Milano debole, calano Moncler, TIM, Unicredit, bene Mediolanum

Un uomo fermo davanti alla Borsa di Milano

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Borsa di Milano debole dopo il ribasso sulle piazze asiatiche per le nuove tensioni a Hong Kong, in un mercato che preferisce non prendere iniziativa.

"E' una giornata molto scarica di volumi e di idee", dice un trader.

Sotto pressione il lusso dopo nuove proteste a Hong Kong, questa volta con la polizia che ha sparato sui manifestanti. Moncler perde l'1,8%; la società nel trimestre a settembre non ha subito impatto dalle tensioni nell'area.

In ribasso Telecom Italia in calo dell'1,6%, dopo il rialzo di venerdì sull'ipotesi di spinoff del data centre dopo un'intesa con Google Cloud. L'iniziativa ha portato qualche analista a rivedere al rialzo il target, ma il mercato rimane scettico sulle operazioni straordinarie, per i problemi di governance del gruppo.

Unicredit (-1,3%) prosegue la correzione dopo il rialzo della scorsa settimana prima e dopo i risultati e nonostante Hsbc oggi abbia rivisto al rialzo il prezzo obiettivo a 14,8.

Continua invece positiva Banca Mediolanum dopo risultati diffusi la scorsa settimana.

Bene Salini Impregilo dopo che la società ha annunciato di essere in shortlist per la costruzione del progetto Sydney Gateway; il valore complessivo del progetto è di circa 1,5 miliardi di euro.

Fincantieri arretra, dopo i dati diffusi venerdì.

Tra i sottili bene Zignago Vetro. dopo i risultati e l'upgrade di Equita a 'buy', target 12,6 euro.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia