Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.941,79
    -344,85 (-1,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Borsa Milano positiva su buone trimestrali, occhi su BoE

Una donna davanti all'ingresso della borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari prosegue la mattinata in rialzo, trainata come il resto d'Europa dall'ondata di buoni risultati trimestrali.

"L'appuntamento cui si guarda oggi è quello con la banca d'Inghilterra. Poi ci saranno i dati sugli occupati Usa di luglio domani. Nel frattempo sono le trimestrali - in molti casi spumeggianti - a guidare i movimenti di borsa", dice un trader.

Secondo le attese, la Bank of England dovrebbe alzare i tassi di 50 punti base, portandoli a 1,75%, livello più alto dal 2008.

Intorno alle 12, l'indice FTSE Mib è in rialzo dello 0,9% con volumi intorno a circa 600 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Ancora forti Banca Mediolanum (+3,3%) e Diasorin (+3,4%) in scia ai risultati semestrali di ieri. Oggi Jefferies ha alzato il target price di Diasorin a 122 da 116 euro, ma il titolo viaggia già a 139 euro.

Nel paniere principale spicca anche Tenaris con un rialzo del 3% dopo il balzo del 167% dell'Ebitda nel secondo trimestre. "Il mercato premia risultati brillanti", commenta un operatore.

Nel settore energia Eni sale di 0,8%, Saipem perde più del 3%. "Continua l'effetto del possibile disimpegno del consorzio di garanzia che ha sottoscritto parte dell'aumento di capitale", dice il trader. Vivace invece Prysmian, debole Erg che ha appena diffuso la trimestrale.

La buona intonazione delle banche europee dopo i conti migliori del previsto di Credit Agricole contagia anche gli istituti italiani, con Unicredit in rialzo di circa 1,4% e Intesa Sanpaolo di 0,5%. Bene anche Mps (+1,4%), che ha raggiunto l'accordo con i sindacati per oltre 3.500 uscite volontarie. Domani sarà il suo turno per la diffusione dei conti trimestrali.

Volatile Banco Popolare, partito in rialzo del 2% e ora in calo di 1% nonostante conti sopra le attese.

Ballerina anche Telecom Italia dopo il rialzo di ieri innescato dal miglioramento della guidance sull'Ebitda. Secondo un analista la revisione "non è particolarmente eccitante" e il movimento di ieri era "ingiustificato". Non sono stati dati inoltre aggiornamenti sulla strategia, sottolineano vari broker. Dopo varie altalene il titolo cede l'1,75%.

Corre dOValue (+6,4%) grazie a utili sopra le attese trainati dalla crescita dei ricavi.

I conti trimestrali fanno bene anche a De Nora (+3%) e Safilo (+9%).

Tod's poco mossa dopo il balzo di ieri che l'ha portata sui valori offerti da Della Valle per il delisting.

Debutto positivo per la matricola Siav all'Euronext Growth Milan. Il titolo sale del 3,3%.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli