Italia markets close in 19 minutes
  • FTSE MIB

    23.883,68
    -252,88 (-1,05%)
     
  • Dow Jones

    31.449,99
    -430,25 (-1,35%)
     
  • Nasdaq

    11.129,96
    -405,31 (-3,51%)
     
  • Nikkei 225

    26.748,14
    -253,38 (-0,94%)
     
  • Petrolio

    110,64
    +0,35 (+0,32%)
     
  • BTC-EUR

    27.078,12
    -1.430,47 (-5,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    646,99
    -8,83 (-1,35%)
     
  • Oro

    1.864,20
    +16,40 (+0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0725
    +0,0029 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    3.885,08
    -88,67 (-2,23%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    -357,96 (-1,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.649,64
    -58,75 (-1,58%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0075 (+0,88%)
     
  • EUR/CHF

    1,0299
    -0,0022 (-0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,3789
    +0,0141 (+1,04%)
     

Borsa Milano positiva su Fed e trimestrali, brilla Unicredit, piatta TIM

Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari è in rialzo in tarda mattinata, in linea con le altre borse europee, dopo che la Fed ha deciso per un aumento dei tassi di 50 punti base, escludendo tuttavia un rialzo di tre quarti di punto in un prossimo meeting.

Ad alimentare il rally odierno anche una serie di risultati trimestrali di alcuni titoli di peso.

"Fra Borse Usa e trimestrali c'è un buon mix oggi. Si parte sull'acceleratore con il lato delle vendite molto vuoto", dice un trader.

Dopo i fasti della seduta di ieri, i futures Usa sembrano indicare invece un'apertura di Wall Street in territorio negativo.

Intorno alle 12,25 l'indice FTSE Mib guadagna poco meno del 1,3%. Volumi appena sotto al miliardo.

Tra i titoli in evidenza:

Seduta tonica per UniCredit, che brilla e segna un rialzo di 6,6% sulla scia dei dati del primo trimestre. "I risultati sono nettamente superiori alle attese a livello operativo, mentre il bottom line è inferiore alle attese per maggiori accantonamenti legati alla Russia", scrive Equita nel daily.

Tra gli altri bancari, Intesa Sanpaolo guadagna 2,6%, BPER sale l'1,1% e BANCO BPM prende 2% in attesa dei risultati del primo trimestre che verranno resi noti in serata.

Bene anche i titoli dell'automotive, in linea con il comparto europeo. Stellantis (+1,8%) si giova del dato sui ricavi del trimestre e della guidance 2022 confermata, CNH INDUSTRIAL guadagna 2,3%, BREMBO avanza di 2,5% e Iveco sale di 0,8%.

Seduta molto volatile per TIM, che dopo essere passata in negativo tenta di riemergere e scambia intorno alla parità. In una video call con i giornalisti dopo i risultati del primo trimestre, l'Ad Pietro Labriola ha espresso fiducia sulla possibilità di raggiungere un accordo preliminare sull'integrazione degli asset di rete con Open Fiber a breve, anche entro qualche giorno. [L5N2WX326]

Rimbalza il comparto del lusso, zavorrato nella seduta di ieri dai timori legati alla nuova ondata di casi da Covid-19 in Cina. FERRAGAMO balza di 7,3%, tra i migliori titoli a Piazza Affari, CUCINELLI sale di 2,1%, TOD'S del 2,9%. In controtendenza, MONCLER, che cede lo 0,8% dopo una partenza in territorio positivo sulla scia dei risultati del trimestre sopra le attese.

Bene anche STM (+2,8%) in scia del balzo del Nasdaq ieri.

(Federico Maccioni e Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli