Italia markets closed
  • FTSE MIB

    17.943,11
    +70,83 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    26.501,60
    -157,51 (-0,59%)
     
  • Nasdaq

    10.911,59
    -274,00 (-2,45%)
     
  • Nikkei 225

    22.977,13
    -354,81 (-1,52%)
     
  • Petrolio

    35,72
    -0,45 (-1,24%)
     
  • BTC-EUR

    11.612,19
    +224,32 (+1,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    265,42
    +1,78 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.878,80
    +10,80 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1650
    -0,0029 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.269,96
    -40,15 (-1,21%)
     
  • HANG SENG

    24.107,42
    -479,18 (-1,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    2.958,21
    -1,82 (-0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8992
    -0,0040 (-0,44%)
     
  • EUR/CHF

    1,0672
    -0,0013 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5515
    -0,0035 (-0,23%)
     

Borsa Milano su massimi seduta grazie ad attese vaccino, bene lusso, strappa Bper

·2 minuti per la lettura
Una donna con una mascherina davanti all'ingresso della Borsa di Milano
Una donna con una mascherina davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 16 ottobre (Reuters) - Borse in deciso rialzo sulla notizia che Pfizer potrebbe chiedere alle autorità Usa il via libera all'uso di emergenza per un vaccino anti-covid a fine novembre. Aiutano anche i dati Usa sulla crescita delle vendite al dettaglio, migliori delle attese lo scorso mese.

L'annuncio ha fatto uscire dal torpore il mercato milanese, impostato per una seduta laterale e priva di spunti quest'oggi. Sullo sfondo pesano sempre le preoccupazioni per l'aumento dei contagi e le restrizioni che i vari paesi stanno mettendo in atto per contrastare la diffusione del virus.

Anche a Wall Street gli indici si muovono in discreto rialzo dopo i primi scambi.

Sul fronte dello spread del rendimento fra i titoli di stato decennali italianie tedeschi, il differenziale si muove intorno ai 123 punti base.

In evidenza i titoli del lusso dopo i risultati trimestrali di Lvmh superiori alle attese, con Moncler in rialzo del 3,9%, Ferragamo che sale del 2% e Cucinelli del 2,4%.

In deciso recupero dai minimi anche le banche, negative per la gran parte della mattina. Le big Intesa Sanpaolo e Unicredit si muovono rispettivamente in rialzo dello 0,3% e in calo dello 0,5%. Banco Bpm (+1%), al centro delle speculazioni per una possibile operazione con Credit Agricole. Strappa Bper, che sale del 6% in vista della conclusione dell'aumento di capitale il prossimo 23 ottobre. Volano i diritti con un balzo del 73% circa. MPS cede il 2,9% dopo la sentenza di ieri.

Ben raccolto l'automotive. Ferrari sale del 3,3%, Brembo guadagna il 3% e Fiat Chrysler il 3,6%. Le immatricolazioni di auto in Europa hanno registrato un lieve aumento a settembre, il primo segno positivo di quest'anno, secondo i dati diffusi da Acea questa mattina. Il gruppo Fca ha visto una crescita dell'11,8% con una quota di mercato del 6% dal 5,4% di settembre 2019.

Le attese sul vaccino Pfizer alimenta gli acquisti sul settore farmaceutico, come Diasorin (+3,9%) e Recordati (+2,6%).

Dopo la sbandata in avvio, Leonardo è tornata a salire con un +1,4%. A influire sui corsi la notizia della condanna in primo grado dell'AD Alessandro Profumo relativa al precedente ruolo di presidente di Mps. In una nota la società ha precisato che non sussistono cause di decadenza dalla carica di amministratore delegato di Leonardo. "Sulle azioni c'è stata una reazione emotiva legata alla notizia", osserva un trader.

Deboli le utility con Snam in flessione dello 0,4%, Italgas (-0,2%), A2A (-0,5%).

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)