Italia markets open in 2 hours 11 minutes
  • Dow Jones

    33.945,58
    +68,61 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    14.253,27
    +111,79 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.888,45
    +4,32 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,1929
    -0,0014 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    28.462,62
    +660,93 (+2,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    812,21
    +17,88 (+2,25%)
     
  • HANG SENG

    28.721,85
    +412,09 (+1,46%)
     
  • S&P 500

    4.246,44
    +21,65 (+0,51%)
     

Borsa Shanghai chiude in calo, realizzi su titoli tech e healthcare

·1 minuto per la lettura
Un ponte con uno schermo presso il distretto finanziario di Lujiazui a Shanghai

PECHINO, (Reuters) - L'azionario cinese ha chiuso in calo, con gli investitori che hanno monetizzato i guadagni dopo il rally delle società dell'healthcare innescato dalla politica dei tre figli recentemente varata da Pechino.

L'indice Shanghai Composite ha chiuso in ribasso dello 0,76% a 3.597,14 punti, mentre l'indice delle blue chip CSI300 ha perso lo 0,97%.

Alcune società legate a nascite e fertilità ieri sono state al centro dell'interesse degli investitori, dopo che Pechino ha autorizzato le coppie sposate ad avere fino a tre figli, visti i recenti dati che hanno mostrato una drastica diminuzione delle nascite nel paese più popoloso del mondo.

La reazione dei mercati al recente focolaio di coronavirus nella provincia cinese più popolosa, quella del Guangdong, nella sessione odierna è stata piuttosto contenuta.

Le città nel Guangdong hanno chiuso strade ed edifici mentre la provincia ha registrato 41 casi locali confermati di Covid-19 tra il 21 maggio e il 1 giugno.

Il più piccolo indice Shenzen ha chiuso in ribasso di 1,11% e l'indice delle start-up ChiNext Composite ha perso l'1,73%.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli