Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    30.233,96
    -583,93 (-1,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

Borsa Shanghai, indice blue-chip in rialzo con titoli legati a consumi, crolla Smic

·1 minuto per la lettura
Un uomo con una mascherina davanti a uno schermo all'interno della Borsa di Shanghai

PECHINO/ SHANGHAI (Reuters) - L'indice delle blue-chip cinesi ha chiuso in rialzo, con l'ottimismo per la costante ripresa della seconda economia mondiale che ha spinto i titoli dei beni di consumo controbilanciando la debolezza nel settore tech.

L'indice Shanghai Composite ha chiuso poco mosso a 3.366,98, mentre l'indice blue-chip CSI300 è salito dello 0,18%.

Il settore dei beni di consumo ha guadagnato l'1,08%, mentre il settore healthcare è avanzato dello 0,84%.

L'indice start-up ChiNext Composite ha chiuso in rialzo dello 0,065% mentre l'indice STAR50 ha perso l'1,32%​, zavorrato da Semiconductor Manufacturing International.

Le azioni Smic quotate a Shanghai hanno perso fino al 9,8%, per poi chiudere a -5,5%, dopo che la società ha detto che il board è a conoscenza dell'intenzione del Ceo Mong-Song Liang di dimettersi.

L'indice minore Shenzhen ha ceduto lo 0,35%.

Sul fronte della ripresa economica, gli analisti sottolineano come i dati su attività e spesa pubblicati ieri suggeriscano che l'economia cinese sta continuando ad accelerare su tutti i fronti.

La produzione industriale cinese a novembre è cresciuta ai ritmi più rapidi di 20 mesi, grazie a una ripresa della spesa dei consumatori e al graduale allentamento delle restrizioni contro il Covid-19 nei principali partner commerciali che hanno alimentato la domanda per i beni d'importazione cinese.

L'indice Hang Seng di Hong Kong ha chiuso in rialzo dell'1% a 26.460,29 punti.