Italia Markets closed

Borsa Shanghai vicina a minimi 3 mesi su timori relazioni con Usa

Un investitore osserva un tabellone elettronico che segue la Borsa di Shanghai presso un'agenzia di brokeraggio nel distretto finanziario della città

HONG KONG (Reuters) - La borsa cinese ha chiuso ai minimi di quasi tre mesi, a causa dei timori per il deterioramento delle relazioni tra Pechino e Washington dopo che due navi da guerra Usa hanno navigato vicino a isole rivendicate dalla Cina. Ad aggravare le tensioni è stato anche il sostegno mostrato ai manifestanti di Hong Kong da parte degli Stati Uniti.

Lo Shanghai Composite ha chiuso la sessione in ribasso dello 0,6%, a 2.885,29. L'indice ha registrato un calo settimanale dello 0,2%.

L'indice blue-chip CSI300 ha perso l'1%, arretrando dello 0,7% per la settimana.

Il sottoindice del settore finanziario CSI300 ha ceduto lo 0,6%, il settore dei beni di consumo di base il 2,4% e l'indice immobiliare ha chiuso a -0,1%.

L'indice minore di Shenzhen è sceso dell'1,5% e l'indice delle start-up ChiNext Composite ha perso quasi il 2%.

Navi da guerra della Marina degli Stati Uniti hanno navigato due volte vicino a isole rivendicate dalla Cina nel Mar Cinese Meridionale negli ultimi giorni, hanno detto ieri a Reuters alcune fonti delle forze armate Usa, in un momento di acuta tensione tra le due maggiori economie mondiali.

La Cina ha confermato oggi che due navi da guerra statunitensi hanno transitato attraverso le vie navigabili contese e ha esortato gli Usa a "porre fine a queste azioni provocatorie per evitare incidenti imprevedibili".

Zhang Qi, analista di Haitong Securities a Shanghai, ha detto che notizie negative come la legge a supporto dei manifestanti di Hong Kong e gli attriti nel Mar Cinese Meridionale hanno pesato sul mercato.

La Borsa di Hong Kong ha chiuso in rialzo dello 0,5% a 26.595,08 punti.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia