Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.230,54
    +188,95 (+1,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,05
    -4,45 (-1,32%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1963
    +0,0050 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,82%)
     
  • EUR/CHF

    1,0816
    +0,0019 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,5528
    +0,0026 (+0,17%)
     

Borsa Usa in calo su timori mancanza nuove misure stimolo, aumento casi virus

·2 minuto per la lettura
Uno schermo mostra le informazioni su Goldman Sachs alla Borsa di New York
Uno schermo mostra le informazioni su Goldman Sachs alla Borsa di New York

(Reuters) - I principali indici di Wall Street sono in calo, con gli investitori che vedono sfumare le speranze per un nuovo pacchetto di misure di stimolo e temono le ricadute sull'economia dell'aumento dei casi di coronavirus.

Il Segretario del Tesoro Usa Steven Mnuchin ha difeso oggi la decisione di terminare a partire dal 31 dicembre alcuni programmi strategici di prestito pandemico della Federal Reserve, aggiungendo che il Congresso dovrebbe piuttosto utilizzare i fondi a sostegno di piccole aziende attraverso finanziamenti a fondo perduto.

California e Ohio hanno imposto ieri il coprifuoco notturno, aggiungendosi ai 20 stati che hanno già adottato nuove misure questo mese per contrastare la diffusione del virus.

Il leader democratico al Senato Chuck Schumer e il leader della maggioranza repubblicana Mitch McConnell hanno deciso di rimandare i colloqui per un pacchetto di stimoli legati alla pandemia da Covid-19.

L'S&P 500 e il Dow hanno subito variazioni marginali questa settimana, dopo due forti ottave in rialzo, con gli investitori divisi tra il crescente ottimismo per un vaccino efficace contro il coronavirus e il danno a breve termine causato dall'aumento dei casi di Covid-19.

Alle 16,30 il Dow Jones Industrial Average è in calo di 126,31 punti, o lo 0,43% a 29.356,92, l'S&P 500 cede 10,04 punti, o lo 0,3% a 3.571,83 e l'indice Nasdaq è in rialzo di 6,1 punti, o dello 0,05% a 11.910,81.

Quasi tutti i principali indici dell'S&P sono in calo, bene le utility.

Pfizer guadagna l'1,6% dopo aver annunciato di aver richiesto alle autorità Usa l'autorizzazione per l'utilizzo di emergenza del vaccino contro il Covid-19.

Ross Stores, retailer di articoli di abbigliamento e per la casa, avanza di circa il 2% dopo aver registrato vendite trimestrali migliori delle attese.

Gilead Sciences cede l'1,4% dopo che un panel dell'Organizzazione mondiale della sanità ha sconsigliato l'utilizzo del remdesivir per pazienti ricoverati con Covid-19, affermando che non ci sono prove che il farmaco aumenti le probabilità di sopravvivenza o riduca la necessità di supporto respiratorio.