Italia markets open in 3 hours 40 minutes
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.619,53
    -534,30 (-1,97%)
     
  • EUR/USD

    0,9660
    -0,0028 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    19.538,67
    -255,33 (-1,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    433,44
    -11,09 (-2,50%)
     
  • HANG SENG

    17.977,26
    +43,99 (+0,25%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     

Borsa Usa in netto calo, dati inflazione alimentano scommesse su forte rialzo tassi

(Reuters) - Apertura in marcato ribasso per Wall Street, con gli indici principali che interrompono una striscia positiva di quattro giorni, dopo che i dati hanno mostrato un inatteso rialzo dell'inflazione ad agosto, consolidando le scommesse di un terzo rialzo dei tassi di 75 punti base da parte della Federal Reserve la prossima settimana.

Il rapporto del Dipartimento del Lavoro sull'indice dei prezzi al consumo ha mostrato che i prezzi sono cresciuti dello 0,1% su base mensile, contro le aspettative di un calo dello 0,1%. Su base annua l'indice dei prezzi al consumo aumentato dell'8,3%, mentre gli economisti avevano previsto un aumento dell'8,1%, secondo un sondaggio Reuters.

L'inflazione core, che esclude le componenti più volatili come i prezzi di cibo ed energia, è cresciuta al 6,3% dal 5,9% di luglio, esercitando ulteriori pressioni sulla Fed affinché continui la sua corsa al rialzo dei tassi.

I mercati monetari vedono ora l'81% di possibilità di un aumento dei tassi di 75 punti base e il 19% di un aumento di ben 100 punti base da parte della Fed nella riunione del 21 settembre, mentre si aspettano che i tassi raggiungano un picco intorno al 4,28% nel marzo 2023.

Il dollaro, che quest'anno ha registrato un forte apprezzamento dovuto alle aspettative di un rialzo aggressivo dei tassi da parte della Fed, ha annullato le perdite di inizio giornata per salire dell'1%.

Alle 16,45 il Dow Jones perde il 2,67%, a 31.517,06 punti, l'S&P 500 perde 2,91%, a 3.990,01 punti, e il Nasdaq Composite cede il 3,68%, a 11.813,92 punti.

Tra i singoli titoli, male Apple e Microsoft che perdono oltre 3,5% ciascuno, mentre Tesla, Alphabet , Amazon.com e Meta Platforms perdono tra 3,5% e 7,5%, pesando fortemente su S&P 500 e Nasdaq.

Eastman Chemicals perde il 7,31% dopo aver previsto un utile negativo per il terzo trimestre per il rallentamento della domanda nel mercato dei beni di consumo durevoli, l'aumento dei costi e l'impatto di un dollaro più forte.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia Cristoferi)