Italia Markets closed

Le Borse continuano la folle corsa

Giancarlo Marcotti
 

Seduta fotocopia rispetto alla vigilia, Londra sale per inerzia, ma quanto basta per ritoccare il proprio massimo storico, per la prima volta il Ftse100 (+0,4%) supera quota 7.700 punti. Parigi e Francoforte, invece guadagnano più di un punto percentuale, il loro 2018 è cominciato alla grande.

Non parliamo di Wall Street che dopo un 2017 da favola ha iniziato il nuovo anno come nemmeno il più ottimista degli investitori avrebbe mai immaginato, sui listini di Borsa arrivano bordate di acquisti senza soluzione di continuità. E nonostante ciò il dollaro continua a rimanere debolissimo, il cambio Eur/Usd rimane tutt’ora oltre quota 1,20!

La nostra Piazza Affari si adegua all’andazzo, anche nella seduta odierna il settore dell’automotive è stato subissato di “Buy”, Fiat Chrysler (+6,35%) dopo esser stato il best performer del 2017 (+72,77%) in queste quattro sedute del 2018 ha guadagnato oltre 20 punti percentuali!!! Un guadagno che definirei … mirabolante.

Ovviamente ne beneficia la capogruppo Exor (+3,25%) che ritocca così il proprio record storico, massimo assoluto ritoccato anche da Cnh Ind. (+0,60%) e per concludere la festa del Lingotto Ferrari (+0,92%) risale sopra quota 93 euro.

Salgono di oltre due punti percentuali anche Brembo (+2,57%), Pirelli (+2,45%) ed Atlantia (EUREX: 1683373.EX - notizie) (+2,03%).

Bissano l’ottima performance della vigilia anche le utilities, Enel (Swiss: ENEL.SW - notizie) (+1,91%), Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) (+1,79%) ed A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) (+1,49%) sembrano aver cambiato pagina dopo un mese di dicembre in sofferenza.

Non è stata una gran seduta, invece, per il comparto bancario, maglia nera di giornata per Banco BPM (-0,90%), ma le vendite hanno colpito anche le due Big, Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) (-0,49%) ed Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) (-0,21%).

Contrastati i petroliferi con Saipem (EUREX: 577305.EX - notizie) (-0,36%) e Tenaris (Amsterdam: TS6.AS - notizie) (-0,22%) che interrompono la ripresa in atto, mentre il colosso Eni (Euronext: ENI.NX - notizie) (+1,26%) termina questa prima ottava con un en-plein di frecce verdi.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online